Nata la bimba più piccola al mondo, pesa quanto una mela

È nata la bimba prematura più piccola al mondo: è riuscita a sopravvivere e adesso sta bene ed è tornata a casa

MeteoWeb

È nata in California la bimba prematura più piccola al mondo: è riuscita a sopravvivere e adesso sta bene ed è tornata a casa, ha reso loto lo Sharp Mary Birch Hospital for Women and Newborns.
Saybie è nata a dicembre 2018, dopo appena 23 settimane di gravidanza e 3 giorni, e alla nascita pesava soltanto 245 grammi, meno di un panetto di burro e più o meno come una mela grande. A metà maggio, dopo cinque mesi passati in terapia intensiva, ha potuto lasciare l’ospedale.
È una neonata di circa 2,3 kg, in buona salute“, hanno precisato i medici.
A dicembre si era deciso di praticare un cesareo d’urgenza perché delle complicazioni mettevano in pericolo la vita della madre, ed al padre era stato comunicato che avrebbe potuto trascorrere con la figlia solo un’ora prima che morisse: “L’ora è diventata poi 2 ore, che sono diventate una giornata, che si è trasformata in una settimana“, ha raccontato la madre. “È stato il giorno più terrificante della mia vita“: “Non mi sentivo bene – ha spiegato la donna – e pensavo che forse era normale quando si è incinta. Mi hanno detto che soffrivo di pre-eclampsia“, una forma di ipertensione arteriosa che è tra le cause principali di mortalità materna. “Hanno dovuto farla nascere davvero rapidamente e io continuavo a ripetere che non sarebbe sopravvissuta perché aveva solo 23 settimane“, racconta la mamma di Saybie.

Saybie non ha avuto quasi nessuno dei problemi generalmente associati ai grandi prematuri, come emorragie cerebrali o problemi polmonari e cardiaci“, ha precisato l’ospedale.

Secondo il registro dei bambini più piccoli al mondo, tenuto dall’università dell’Iowa, Saybie ha battuto il record mondiale precedentemente detenuto da un bambino nato nel 2015 in Germania, che pesava 7 grammi più di lei.