Cane in salute soppresso per essere sepolto insieme alla padrona

La notizia della soppressione di un cane in perfetto stato di salute per rispettare i desideri della sua padrona defunta ha suscitato reazioni di rabbia sui social. Nonostante i tentativi di salvarlo da parte di un canile, non c'è stato nulla da fare

MeteoWeb

La maggior parte delle persone ama alla follia i propri cani, dando priorità a quello che è giusto per gli animali prima ancora che per loro stessi. Ma spesso la follia supera la ragione. Queste considerazioni ci portano alla storia di una donna degli Stati Uniti che ha voluto che il suo cane fosse soppresso per essere sepolto insieme a lei. Emma, della razza canina Shih Tzu, era perfettamente in salute quando è stata soppressa per rispettare il desiderio della sua padrona.

Il cane è arrivato al Chesterfield County Animal Shelter di Chesterfield, in Virginia, l’8 marzo scorso, dopo la morte della sua padrona, rimanendo lì per due settimane. In questo periodo, il canile è stato in contatto con l’esecutore testamentario nel tentativo di mantenere l’animale in vita. “Abbiamo suggerito in numerose occasioni che potevano cedere il cane, perché è un cane a cui potevamo facilmente trovare una casa”, ha spiegato Carrie Jones, manager del canile, alla CNN. Dopo due settimane, il 22 marzo, l’esecutore testamentario è arrivato per prendere il cane e il canile ha rinnovato la sua proposta per farlo adottare, purtroppo senza successo. Emma è stata dunque portata in uno studio veterinario locale dove è stata soppressa e poi cremata e infine le sue ceneri sono state messe in un’urna.

I cimiteri negli Stati Uniti generalmente sono regolati dalle leggi statali, quindi il luogo in cui si vive determina se è legale o meno essere sepolti con il proprio animale. Nel 2014, la Virginia ha emanato una legge per rendere tutto questo legale. Questa legge permette ai cimiteri di avere una sezione dedicata ai resti umani e agli animali delle persone decedute. Tuttavia, i cimiteri devono riservare una parte ben evidenziata della proprietà per creare sezioni in cui animali e umani possono essere sepolti insieme. Gli stati di Pennsylvania, New York e New Jersey hanno leggi simili. Qualche stato permette agli umani di essere cremati per poi essere sepolti nei cimiteri per animali. Altri stati consentono che gli animali siano sepolti con i resti umani in una tomba di famiglia. Altri, infine, lo vietano totalmente.

In Virginia, i veterinari autorizzati, i tecnici certificati per la soppressione, gli uffici di controllo animali possono eseguire la soppressione. Ma trovare un veterinario che accetti di sopprimere un animale sano può rivelarsi un’impresa ardua. Nonostante non sia una questione legale (gli animali sono considerati proprietà personale), è sicuramente una questione morale. Il Dott. Kenny Lucas (Shady Grove Animal Clinic) ha affermato che non lo farebbe: “Ogni volta che ci ritroviamo in una situazione di soppressione, è una situazione molto emotiva e al di là di tutto quello di cui possiamo parlare, è qualcosa che dobbiamo fare eticamente e che abbiamo giurato di fare. Ma è anche qualcosa che ci portiamo a casa. Pesa su di noi come professionisti”.

La notizia ha suscitato reazioni di rabbia sui social da tutte le persone che amano gli animali. Un utente ha scritto: “Alle persone non importa degli animali in vita o alla morte! Questo è crudele, disumano e deplorevole!!! E le persone che hanno ucciso il cane sono ancora peggio!”. Un altro utente ha aggiunto: “Quando il cane muore naturalmente, va bene che il cane si unisca a lei ma così è sbagliato.