Clima: allarme per coste e surfisti, le onde saranno sempre più ingovernabili ed estreme

Clima: l'impoverimento delle barriere coralline renderà le onde sempre più ingovernabili per velocità, grandezza e direzione

MeteoWeb

I cambiamenti climatici, tra riscaldamento degli oceani e innalzamento del livello del mare, determinano condizioni atmosferiche che si riflettono anche sulle onde: secondo una ricerca pubblicata dalla University of California, Santa Cruz, la potenza delle onde, generata dall’energia che il vento trasmette al mare, aumentava a una media di mezzo punto percentuale ogni anno dal 1948, mentre dal 1994 l’incremento è salito al 2,3%. Gli esperti prevedono inoltre che in questo secolo la potenza delle onde potrebbe salire dal 32 al 122%, la loro altezza aumentare dal 16 al 48%.
L’impoverimento delle barriere coralline renderà le onde sempre più ingovernabili per velocità, grandezza e direzione.
Gli effetti si notano soprattutto sulle spiagge frequentate dai surfisti, come quelle delle Hawaii: le onde anomale si attendono con sentimenti contrastanti, perché quando arrivano le “Big Jaws” (le onde alte quanto un edificio di 8 piani) gli appassionati surfisti gioiscono, ma poi, dopo il divertimento, le onde lasciano il posto a barriere coralline e coste devastate.