Everest: un’altra vittima sul “tetto del mondo”, è l’11ª della stagione

L'alta stagione dell'Everest e delle cime vicine dura da fine aprile a fine maggio

MeteoWeb

Morto un alpinista statunitense nella discesa dall’Everest: lo hanno reso noto le autorità nepalesi.
Sale quindi a 11 il numero di vittime sul “tetto del mondo” in questa stagione, in cui le condizioni meteo sono “meno estreme” della norma.
Il 61enne Christopher John Kulish aveva scalato la vetta ed era di ritorno all’accampamento, quando “all’improvviso ha avuto un problema cardiaco ed è morto sul colle Sue“, ha spiegato il dipartimento nepalese del turismo.
La stagione dell’Everest sta volgendo al termine: è stata la più letale sulla montagna dal 2015.
Il numero totale di scalatori quest’anno potrebbe superare il record di 807 persone del 2018.

Oltre all’Everest, 9 persone sono morte sull’Himalaya nelle ultime settimane e un’altra è dispersa.