India: monsone in lieve ritardo, la stagione delle piogge dovrà attendere

L'arrivo del monsone nello Stato del Kerala sulla costa sud-occidentale dell'India previsto per il 6 giugno, in leggero ritardo rispetto alla media

MeteoWeb

Il monsone dovrebbe raggiungere la costa sud-occidentale dell’India, precisamente lo Stato del Kerala il 6 giugno, con cinque giorni di ritardo rispetto alla media.

Almeno secondo le previsioni del Dipartimento di meteorologia dell’India (IMD). Previsione che si discosta di due giorni da quella del servizio meteorologico privato Skymet, che si aspetta l’arrivo in Kerala il 4 giugno. Questa data segna l’inizio ufficiale della stagione delle piogge, fondamentale per l’economia indiana, dipendente dall’agricoltura. Nelle previsione dell’IMD ha previsto una stagione monsonica “quasi normale” e una buona distribuzione delle piogge nel paese nel periodo giugno-settembre. Per Skymet precipitazioni inferiori alla norma in tutte e quattro le regioni interessate.

Il monsone è un vento ciclico, caldo, che influenza profondamente il clima del subcontinente indiano e quindi la sua agricoltura. Soggetto a frequenti cambi di direzione, intorno a maggio e ottobre, è accompagnato da tifoni spesso devastanti, tra le principali cause di mortalità nel paese.

Durante la stagione monsonica si concentra la più alta percentuale di piogge di tutto l’anno, intorno al 70 per cento delle precipitazioni totali. Per livelli normali si intendono precipitazioni comprese tra il 96 e il 104 per cento della media stagionale degli ultimi 50 anni, ovvero 89 centimetri. Il margine di errore è del cinque per cento.