“Italia: viaggio nella bellezza”, la storia della World Heritage list

Il successo della World Heritage List creata dall’Unesco è andato oltre ogni aspettativa

MeteoWeb

Nel pensiero dei padri fondatori doveva essere un elenco ristretto di tesori dell’umanità da salvaguardare: cento luoghi simbolo, o poco più. Ma il successo della World Heritage List creata dall’Unesco è andato oltre ogni aspettativa: oggi sono quasi 1100 i siti del Patrimonio Mondiale Culturale e Naturale distribuiti in tutto il pianeta. Come si è sviluppato questo successo? Quali sono i siti italiani diventati patrimonio dell’Umanità? Come è cambiato in questi anni il concetto stesso di patrimonio mondiale? Interrogativi al centro di “Italia: viaggio nella bellezza”, in onda lunedì 27 maggio alle 21.10 su Rai Storia. Il doc ospita gli interventi dei più accreditati esperti nazionali e internazionali del patrimonio culturale: Mechtild Rössler, direttore Unesco World Heritage Centre; Alessandro Balsamo, responsabile Candidature del Patrimonio Mondiale Unesco World Heritage Centre; Francesco Bandarin, ex vicedirettore Generale alla Cultura Unesco; Tim Badman, direttore del Programma del Patrimonio Mondiale dell’International Union for Conservation of Nature; Jukka Johkiletho, esperto di conservazione e restauro; e Luca Dal Pozzolo, architetto della Fondazione Fitzcarraldo.