Le terre del monsone: un viaggio tra fauna e culture

La vita di uomini e animali che abitano i territori dell'Asia meridionale dipende profondamente dai venti del monsone

MeteoWeb

Cosa accade quando i venti del monsone raggiungono la massima potenza e il fronte del maltempo dilaga nel subcontinente indiano e nell’Asia meridionale, dalle prime gocce di pioggia fino agli acquazzoni torrenziali? Lo svela il secondo episodio della serie in prima visione “Le terre del monsone”, in onda domenica 12 maggio alle 21.15 su Rai5. La vita di uomini e animali che abitano i territori dell’Asia meridionale dipende profondamente dai venti del monsone, che ogni anno attraversano questa vasta regione trasformando la siccità in diluvio. Ogni forma di vita è dominata da questa furia degli elementi. Dalle coste settentrionali dell’Australia alle vette più alte dell’Himalaya, dai deserti soffiati dal vento dell’India settentrionale alle lussureggianti foreste equatoriali del Borneo, questa serie in cinque episodi intraprende un viaggio esaltante attraverso le terre del monsone, mostrando la varietà di fauna e culture nelle diverse regioni. Ricostruendo così la storia di una relazione tra uomo e natura antica migliaia di anni.