Maltempo Emilia-Romagna, Bonaccini: “La Regione è e sarà al fianco dei territori e delle popolazioni colpite”

Nuovi sopralluoghi nelle zone colpite più colpite dal maltempo in Emilia-Romagna: richiesta di estensione della dichiarazione dello stato di emergenza nazionale

MeteoWeb

Si sono svolti stamani i sopralluoghi da parte degli assessori Bianchi e Corsini nelle aree più colpite dal maltempo di ieri, per verificare direttamente sul posto le criticità ed effettuare una prima ricognizione dei danni. Richiesta di estendere anche a questi ultimi eventi la dichiarazione di stato d’emergenza nazionale.

Disponibilità della Regione a stanziare specifiche risorse. Questo il quadro della situazione il giorno dopo la nuova, intensa ondata di temporali che ha interessato, con raffiche di vento fino a 100 chilometri orari e piogge con picchi tra i 30 e i 50 millimetri in un’ora, le province di Ferrara, Forli’-Cesena, Ravenna e Rimini. “La Regione è e sarà al fianco dei territori e delle popolazioni colpite– commenta il presidente, Stefano Bonaccini-. In accordo con le amministrazioni comunali abbiamo da subito avviato la ricognizione dei danni subiti sia dal patrimonio pubblico che da quello privato e siamo pronti a stanziare apposite risorse. Estenderemo inoltre a questi ultimi eventi la richiesta di dichiarazione dello stato di emergenza nazionale già avanzata al Dipartimento di Protezione civile dopo i fenomeni meteo di fine giugno e dell’11 luglio: quello di ieri – conclude Bonaccini – è il sesto fortunale ad interessare la nostra regione nell’arco di un mese e mezzo“.