Meteo, le Previsioni dell’Aeronautica Militare: l’Uragano Artico porta freddo, piogge, temporali, vento e neve al Centro-Sud, da domani bel tempo in tutt’Italia

Dopo un weekend da incubo al Centro-Nord, ora l'Uragano Artico porta freddo, venti, maltempo e neve al Centro-Sud. Da domani, bel tempo su tutta la Penisola

MeteoWeb

È stato un primo weekend di maggio di forte maltempo in Italia, soprattutto al Centro-Nord, dove una sorta di “Uragano Artico” ha portato freddo, forti venti, piogge e neve fino a quote bassissime, facendoci ripiombare in inverno. Tanta la pioggia caduta tra Emilia-Romagna e Veneto, grandi i disagi creati dal maltempo con vittime, feriti e dispersi a causa delle condizioni meteo pericolose. Oggi al Nord tornerà il bel tempo, mentre l’Uragano Artico si sposterà al Centro-Sud, portando con sé tutti i fenomeni che nel weekend hanno flagellato il Centro-Nord. Ecco le previsioni dell’Aeronautica Militare per l’Italia dalle 06.00UTC alle 24UTC di oggi, lunedì 6 maggio.

Nord:
– cielo coperto su Levante Ligure, Triveneto, est Lombardia ed Emilia-Romagna con residue precipitazioni, al mattino, sull’Appennino romagnolo e deboli nevicate intorno agli 800-1000 metri. Generale e deciso miglioramento dal pomeriggio con ampi rasserenamenti.
– bello e soleggiato sulle altre aree.

Centro e Sardegna:
– nuvoloso ma asciutto nelle aree costiere e nell’immediato entroterra di Toscana e Lazio centro-settentrionale; piogge sparse ed isolati temporali invece sul resto del Centro peninsulare e ancora nevicate sulle aree appenniniche intorno ai 1000 metri. Ampie schiarite, nel pomeriggio, su Toscana, Marche settentrionali, Umbria e centro-nord Lazio mentre qualche residuo fenomeno potrà ancora verificarsi su Abruzzo e basso Lazio dove il miglioramento si concretizzerà soltanto a serata inoltrata.
– nuvolosità irregolare, a tratti intensa, sulla Sardegna con possibilità di qualche rovescio sparso, per lo più sul versante nord.

Meteo, l’Uragano Artico adesso si sposta al Sud: massima allerta per nubifragi, grandine e tornado [MAPPE]

Sud e Sicilia:

– addensamenti nuvolosi estesi e compatti sulle regioni peninsulari con rovesci e temporali sparsi. Graduale miglioramento dal tardo pomeriggio anche se saranno ancora possibili isolate precipitazioni serali sulle coste adriatiche pugliesi e sulla Calabria tirrenica.
– irregolarmente nuvoloso sull’isola con nubi più consistenti sul versante tirrenico dove, tra la tarda mattinata e il pomeriggio, saranno associate a deboli piogge.

Temperature:
– massime in notevole ripresa al Nord, su Lazio, Toscana e Sardegna; in sensibile calo sul resto del Centro e al Meridione.

Venti:
– da moderati a forti sud-occidentali sulle aree ioniche peninsulari, in rotazione da nord-ovest nel pomeriggio.
– forti settentrionali sul resto del Centro-Sud con rinforzi di burrasca su Sardegna meridionale al mattino, aree costiere del medio-basso Adriatico e quelle tirreniche di Calabria e Sicilia con mareggiate lungo le coste esposte.
– deboli, localmente moderati occidentali al Nord.

Mari:
– molto agitati il Mare e il Canale di Sardegna con progressiva attenuazione del moto ondoso, dal pomeriggio, fino a molto mosso.
– agitati lo Stretto di Sicilia, lo Ionio meridionale e il Tirreno centro-meridionale tendente, quest’ultimo, a molto mosso.
– da mossi a molto mossi i restanti bacini con moto ondoso in diminuzione sul settore nord di Tirreno e Adriatico.

Tempo previsto sull’Italia per domani, martedì 7 maggio

Nord:
– annuvolamenti compatti su Liguria, rilievi alpini ed appenninici con qualche sporadico piovasco atteso dalla sera sulla Liguria.
– transito di innocue velature sul restante Settentrione, più spesse e diffuse da fine giornata sulle zone pianeggianti piemontesi.

Centro e Sardegna:
– ampio soleggiamento, a parte locali annuvolamenti attesi tra mattinata e primo pomeriggio sulle aree appenniniche e nell’entroterra di Toscana e Marche.

Sud e Sicilia:
– addensamenti consistenti al mattino tra Sicilia nordorientale e bassa Calabria tirrenica, nonché lungo le coste centromeridionali della Puglia con qualche residuo rovescio associato, in veloce, successivo esaurimento con schiarite sempre più ampie.
– cielo sereno o velato altrove, salvo locali annuvolamenti mattutini attesi sulle restanti zone tirreniche e sui rilievi appenninici.

Temperature:
– minime in lieve calo su rilievi del Triveneto, Sardegna occidentale, Lazio centromeridionale, Molise, Campania, Basilicata tirrenica, e coste meridionali della Sicilia; in tenue rialzo al Nord-Ovest e sull’Appennino tosco-emiliano; stazionarie altrove;
– massime senza variazioni di rilievo su Liguria, aree pianeggianti delle regioni alpine e sul Salento; in aumento sul resto del Paese, più marcato su Umbria e regioni centrali adriatiche.

Venti:
– deboli variabili al Centro-Nord con tendenza a disporsi dai quadranti meridionali dalla serata, con qualche rinforzo atteso tra Liguria e basso Piemonte;
– forti di Maestrale su Puglia, Basilicata e rilievi calabresi, ma in attenuazione dalle ore serali;
– da deboli a localmente moderati dai quadranti settentrionali sul restante Meridione.

Mari:
– da molto mossi ad agitati il basso Adriatico e lo Ionio fino a sera;
– inizialmente molto mossi Mare e Canale di Sardegna, basso Tirreno, Stretto di Sicilia e medio Adriatico, ma con graduale attenuazione del moto ondoso fino a mosso;
– mosso il Mar Ligure;
– da poco mossi a mossi i rimanenti mari.