Terremoti, Cina: 360 nuove stazioni di osservazione per raccoglie dati sugli eventi sismici

Un sito sperimentale in Cina ha realizzato 360 stazioni di osservazione: l'obiettivo studiare in maniera approfondita i terremoti e gestire meglio le emergenze

MeteoWeb

Attenzione sempre alta dalle autorità cinesi nei confronti dei terremoti, difatti, hanno creato 360 nuove stazioni di osservazione nel Sito sperimentale sismico del Paese asiatico. E’ stato comunicato da Zheng Guoguang, capo dell’Amministrazione cinese terremoti. Già a maggio 2018 le autorità avevano annunciato la volontà di creare il centro sperimentale, un laboratorio naturale specializzato nello studio dei terremoti e della tecnologia nelle regioni del Sichuan e dello Yunnan.

Lo scopo del progetto è di approfondire la conoscenza dei terremoti continentali più intensi. Il centro mira anche a migliorare la gestione delle emergenze da parte della società civile. Finora nel sito sperimentale sono state create 360 stazioni d’osservazione. Alla ricerca partecipano tredici Paesi, tra cui Stati Uniti e Russia. Le autorità cinesi hanno intenzione di accelerare il completamento del sito per ottenere una quantità maggiore di dati di osservazione raccolti sottoterra e per promuovere la condivisione delle valutazioni per ricerche future.