Caldo africano in Svizzera, già battuti i primi record. Laghi bollenti, e nei prossimi giorni sarà peggio [DATI]

Caldo africano in Svizzera, già battuti oggi i primi record mensili. Nei prossimi giorni a rischio anche quelli assoluti: i dati

MeteoWeb

L’annunciata settimana di temperature canicolari ha iniziato a farsi sentire oggi in Svizzera. Alcuni record sono stati registrati in alta quota ma non ancora in pianura. In quest’ultima hanno spiccato le città vallesane di Visp e Sion, con rispettivamente +35,9°C e +35,8°C. Al momento l’aria è estremamente calda a media e alta quota e ciò ha fatto segnare record di temperatura per giugno in molte stazioni di rilevamento nelle Alpi e nel Giura. Sul Pilatus già al mattino era stato lievemente superato il precedente primato mensile di +21,6°C, rilevati il 18 giugno del 2013. E nel pomeriggio la colonnina di mercurio ha raggiunto i +23,2°C.

Nel corso della giornata sempre più stazioni di montagna hanno battuto i record di giugno. Ad esempio l’appenzellese Santis (+19,4°C), l’urano Gutsch (+22,5°C) e il friburghese Moléson (+24,5°C). Le temperature non sono comunque state clementi in pianura: +34,3°C nel pomeriggio a Basilea-Binningen, +33,9°C a Gosgen (AG), 33,8°C a Delèmont (JU), +33,3°C a Zurigo-Affoltern, +32,5°C a Cressier (NE), +31,5°C a Zollikofen (BE) e +30,7°C a Ginevra, secondo l’Ufficio federale di meteorologia e climatologia. Quest’ultimo prevede che domani si raggiungano i +39°C in alcune località.

Da oggi è in vigore anche per il Ticino centrale e meridionale il quarto livello di allerta termica, il secondo più alto. Ieri era già stato emanato per la regione di Basilea e parti del Vallese. Anche fiumi e laghi stanno decisamente riscaldandosi: il Reno ha raggiunto i +20°C a Basilea, l’Aar a Berna +19°C e il lago di Zurigo +22°C – temperature che, secondo l’Ufficio federale dell’ambiente, non sono ancora problematiche per i pesci. La situazione ha fatto sì che localmente si siano avute le prime notti tropicali, ossia con temperature che non scendono sotto i +20°C neanche di notte con, ad esempio, Lugano e Locarno che hanno avuto una temperatura minima rispettivamente di +21,5°C e +21,7°C.