Cosa mangiare al mare? La dieta consigliata dal nutrizionista per le giornate in spiaggia

Ecco la dieta giusta da fare in spiaggia: dalla colazione alla cena, i consigli del nutrizionista per restare leggeri e proteggersi dalle scottature

MeteoWeb

Il caldo è finalmente arrivato e con esso anche i weekend al mare. Ma prestare attenzione alla dieta è fondamentale anche, e soprattutto ora. “L’alimentazione deve essere adatta ai ritmi e al caldo che potrebbe debilitarci – spiega il biologo nutrizionista Vincenzo Liguori attraverso la propria pagina Facebook -. Proprio per questo ho voluto stilare una dieta da seguire nei giorni di mare, che sia fresca e leggera, ma anche pratica, in maniera tale da poter trasportare il cibo senza difficoltà”.

Si parte al mattino con un yogurt bianco con frutta fresca, per colazione – spiega il dottor Liguori –. Come frutta consiglio soprattutto meloni o pesche, ricchi di vitamine e soprattutto di betacarotene, utilissime per evitare scottature dovute al sole. Durante la giornata, come spuntini, consiglio di portare con voi della frutta fresca già tagliata. Come pasto principale, invece, consiglio un’insalata di riso con verdure, mais, olive, mozzarella e pomodori. Fondamentali sono gli spuntini di frutta, utili non solo a sentire meno la fame, ma anche per proteggersi dai radicali liberi che il sole favorisce”.

Per cena, al rientro a casa, consiglio del pesce fresco con verdure e poco pane. Si tratta dunque di una dieta leggera, facile da digerire, fresca e facile da trasportare. Ricordo infine – conclude il nutrizionista – che la frutta rossa e arancione (pomodori compresi) contiene licopene, indispensabile per proteggerci dai raggi ultravioletti del sole“.