Disastri naturali: solo a maggio in Cina colpite dieci milioni di persone

Sono quasi dieci milioni le persone coinvolte dai disastri naturali avvenuti in Cina a maggio

Sono quasi dieci milioni le persone coinvolte dai disastri naturali avvenuti in Cina a maggio. Lo rivela il Ministero per la Gestione delle Emergenze di Pechino, secondo cui questi fenomeni hanno provocato 43 morti, 4 dispersi e 127.000 sfollati, trasferiti dalle autorità in altri luoghi. Questi disastri naturali hanno causato a maggio perdite economiche dirette per 11,96 miliardi di yuan (circa 1,7 miliardi di dollari USA), distruggendo abitazioni e danneggiando i raccolti. Il mese scorso il Paese asiatico è stato colpito principalmente dalla siccità e da una serie di inondazioni e grandinate, mentre i terremoti, le frane, le rigide temperature, i disastri provocati dalla neve e gli incendi boschivi hanno causato danni di varia entità.

LaPresse/Xinhua

In particolare, le alluvioni hanno colpito 3,59 milioni di persone e costretto 114.000 abitanti ad abbandonare le proprie case e a essere trasferiti in altri luoghi. Soltanto questi disastri hanno provocato 29 morti e 4 dispersi. In base a quanto riferito dal ministero, l’impatto dei disastri naturali avvenuti a maggio in Cina è stato comunque in inferiore rispetto a quanto accaduto nello stesso mese degli ultimi cinque anni.