Donatori di sangue in salita, plauso dall’OMS: “il sistema italiano è un modello da seguire”

Nuovi donatori rinvigorisco il sistema sangue italiano riconosciuto come un modello da seguire anche dall'OMS: effettuate durante l'anno quasi 3 milioni di donazioni

MeteoWeb

Sono quasi 1,7 milioni i donatori in Italia, un numero tornato a salire dopo anni di calo. Nel 2018 sono stati 1.682.724, con un aumento dello 0,2% rispetto al 2017. A dimostrarlo sono i dati del “Centro nazionale sangue” resi noti oggi in vista della Giornata Mondiale del Donatore di Sangue che l’OMS celebra il 14 giugno.

Durate la benefica occasione è stato presentato il nuovo portale dedicato alle donazioni sul sito del ministero della Salute (www.donailsangue.sanita.gov.it). Dobbiamo tutti lavorare – ha detto il ministro della Salute Giulia Grilloper sostenere e sviluppare il sistema sangue italiano riconosciuto come un modello da seguire anche dall’OMS, che ci ha affidato l’organizzazione dell’evento globale della Giornata Mondiale dei Donatori del 2020“.

I nuovi donatori sono poco più’ di 371 mila, mentre il 91,7% del totale è rappresentato da donatori iscritti alle associazioni di volontari. In leggero calo i pazienti trasfusi che nel 2018 sono stati circa 630 mila contro 637 mila. In totale le trasfusioni effettuate durante l’anno sono state quasi 3 milioni. Resta garantita l’autosufficienza totale che per i derivati del plasma è circa al 70%.