“Studi dimostrano l’efficacia delle cure termali”

"La terapia termale è in grado di dare risposte convincenti rispetto a molte patologie. Lo stiamo dimostrando con solide basi scientifiche"

MeteoWeb

Le terme sono note da millenni. Si tratta di pratiche mediche che non si sono perse negli anni. Avere una lunga storia di per sé, è una buona cosa, ma non è una prova di efficacia. Il nostro lavoro è stato quello di promuovere e sviluppare lavori scientifici con impact-factor rilevanti che dimostrano l’efficacia delle molecole e dei principi attivi presenti nelle acque”. Così Aldo Ferruzzi, presidente FoRST, fondazione per la ricerca scientifica termale, a margine dell’evento ‘Le terme dell’isola d’Ischia per i 100 anni di Federterme’ che si è svolto nell’Albergo Regina Isabella di Lacco Ameno, a Ischia.
Le cure termali – dice Ferruzzi – vanno collocate nel contesto corretto. C’è un momento per la chirurgia, per la chimica, per la farmaceutica, ma c’è un momento anche per la cura termale. Nei centri termali, ad esempio, si può fare riabilitazione. Si ottengono, per questa pratica, migliori risultati in minor tempo e con risparmio di denaro rispetto all’ambiente ospedaliero. Non solo, c’è anche maggior gradevolezza da parte dell’utente che è, quindi, maggiormente coinvolto e spronato a recuperare in un tempo decisamente inferiore”, conclude Ferruzzi.
Per il settore delle terme “ci sono grandi prospettive“. Lo ha sottolineato Costanzo Iannotti Pecci, presidente Federterme, in occasione dell’evento ‘Le terme dell’isola d’Ischia per i 100 anni di Federterme’. “Abbiamo scelto Ischia -ha detto- perché è una delle realtà più emblematiche del termalismo internazionale e mondiale. Questa isola ha sempre rappresentato un punto di riferimento di un termalismo avanzato per la nostra federazione”.
I 100 anni sono un traguardo importante – ha continuato Jannotti Pecci– Abbiamo un piccolo primato, siamo totalmente rappresentanti del settore, avendo associate tutte le aziende termali e alberghiero-termali del paese. Questo centenario rappresenta una tappa e non un punto di arrivo”.
Per il termalismo e per il termalismo terapeutico in un’accezione nuova e in una innovativa concezione di terapia termale -ha poi sottolineato il presidente Federterme- ci sono grandi prospettive. La terapia termale è in grado di dare risposte convincenti rispetto a molte patologie. Lo stiamo dimostrando con solide basi scientifiche. Nel quadro dell’offerta turistica il termalismo può contribuire in maniera significativa a favorire l’incoming verso l’Italia. I primi risultati si stanno già vedendo”, ha concluso Jannotti Pecci.