Ustica, Mattarella: “Una tragedia indelebile nella memoria e nella coscienza”

"La ferita di Ustica richiama, ancora una volta, il Paese ad un sentimento di forte solidarietà verso i familiari delle 81 vittime"

MeteoWeb

Trentanove anni dopo, la ferita di Ustica richiama, ancora una volta, il Paese ad un sentimento di forte solidarietà verso i familiari delle 81 vittime del volo Bologna-Palermo che videro spezzate le loro vite. E’ una tragedia indelebile nella memoria e nella coscienza della nostra comunità nazionale“: lo ha dichiarato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. “In questa giornata rinnovo la partecipazione della Repubblica al dolore comune e confermo il costante impegno per la ricostruzione univoca delle circostanze in cui persero la vita tanti nostri concittadini. Devono guidarci in questo l’affermazione delle ragioni della verità e dello Stato di diritto e il riconoscimento della professionalità di donne e uomini che hanno operato in questa direzione“.