“Gli alieni esistono”: l’astronauta NASA non ha dubbi e spiega perché

L'astronauta NASA: "Credo che gli extraterrestri esistano ma dubito che abbiano l'aspetto degli alieni verdi che vediamo nei film"

MeteoWeb

Sarebbe ingenuo pensare che ci sia vita solo sul nostro pianeta: credo che gli extraterrestri esistano ma dubito che abbiano l’aspetto degli alieni verdi che vediamo nei film“: lo ha dichiarato Jessica Meir, che a settembre farà parte di una missione che per la prima volta la porterà sulla Stazione Spaziale Internazionale. “Altre forme di vita nell’universo ci sono sicuramente. Statisticamente ci sono state, ci sono e ci saranno, anche se la loro vita potrebbe non somigliare affatto alla nostra e date le dimensioni dell’universo, del tempo e dello spazio, potremmo non avere mai la prova gli uni degli altri“, ha dichiarato in un’intervista all’AGI la 42enne astronauta statunitense della NASA, che potrebbe anche diventare la prima donna a mettere piede sulla Luna nel 2024 con la missione Artemis: “Vorrei proprio essere io quella donna. Sarebbe un altro sogno che si realizza. Un sogno nel sogno“, ha dichiarato Meir, attualmente al Johnson Space Center di Houston. “Sulla ISS sarò oggetto di diversi esperimenti, ad esempio sulle risposte del sistema immunitario che risultato profondamente impattate dal sistema spaziale. Esamineremo la salute dei nostri vasi sanguigni in orbita, delle arterie coronarie che sembrano invecchiare più velocemente nello spazio. E’ fondamentale capire perché accade in vista di missioni più lunghe“. La prospettiva più eccitante per Meir, però, è l’attività extraveicolare, la passeggiata spaziale:”Ci sono buone possibilità che io ci riesca” e questa volta “ci sono tute spaziali della giusta misura per qualunque membro dell’equipaggio“, ha precisato, riferendosi la cancellazione della prima EVA al femminile lo scorso 29 marzo.

Meir si è laureata in Biologia alla Brown University nel 1999 e ha conseguito un master in Studi spaziali presso l’International Space University (ISU) di Strasburgo, in Francia nel 2000. E’ stata selezionata nel Gruppo 21 degli astronauti NASA il 17 giugno del 2013. Nel luglio 2015 ha completato l’addestramento diventando ufficialmente astronauta, assegnabile alle missioni spaziali.

Dal 25 settembre, insieme al cosmonauta russo Oleg Skripochka e ad Hazzaa Ali Almansouri (il primo astronauta arabo inviato sulla ISS), Meir si unirà agli altri 6 membri dell’equipaggio dell’avamposto spaziale, tra cui Luca Parmitano (in partenza il 20 luglio).

Spazio, il pilota dell’Apollo 11 Michael Collins a 88 anni: “Non voglio tornare sulla Luna, voglio andare su Marte”

Spazio, la NASA lancia il programma Artemis: “torneremo sulla Luna con un uomo e una donna entro il 2024, dobbiamo imparare a vivere lì per andare su Marte”