Allerta Meteo, nuovo avviso di Estofex per il Nord Italia: rischio di nubifragi, grandine di grandi dimensioni e forte vento

Allerta Meteo, continua la minaccia maltempo per le regioni settentrionali: l'inizio di fenomeni di forte intensità è previsto dalle prime ore del pomeriggio. Il bollettino Estofex

Allerta Meteo – Continua il maltempo al Nord Italia in questa prima parte di settimana caratterizzata da violenti temporali e grandinate sulle regioni settentrionali. Anche per la giornata odierna, Estofex (European Storm Forecast Experiment) ha lanciato nuovi avvisi. Livello di allerta 1 per l’arco alpino e il Massiccio Centrale principalmente per nubifragi, grandine di grandi dimensioni e forti raffiche di vento.
Livello di allerta 2 per la Romania principalmente per grandine di dimensioni grandi o molto grandi, nubifragi e forti raffiche di vento.
Livello 1 dalla Serbia verso il Mar Nero principalmente per grandine di grandi dimensioni e forti raffiche di vento.
Livello 1 anche per parti della Russia principalmente per grandine di grandi dimensioni e forti raffiche di vento.
Tutte le allerte si intendono formalmente valide fino alle 8 (ora italiana) di domani, giovedì 4 luglio.

Un forte flusso zonale continuerà su gran parte dell’Europa centrale e nordorientale con diverse depressioni incorporare che si muoveranno velocemente verso la Russia durante la giornata. Il flusso si indebolisce verso sud, dove un limite frontale si estenderà dalla Francia fino al sud della Germania, all’Ungheria, alla Romania, alla Moldavia e all’Ucraina meridionale. A sud del limite frontale, un’abbondante umidità della bassa troposfera si sovrapporrà con alti lapse rates della media troposfera, producendo un’ampia zona con valori CAPE da moderati ad alti dal sud della Francia al Nord Italia verso Serbia, Romania, Bulgaria e coste del Mar Nero. L’attività convettiva sarà confinata soprattutto lungo le principali catene montuose a sud del fronte, ossia Pirenei, Massiccio Centrale, Alpi e Carpazi.

Area alpina

Le previsioni numeriche simulano un diffuso innesco dell’attività convettiva sull’area dalle prime ore del pomeriggio nel flusso di una massa d’aria umida con punti di rugiada tra 16 e 20°C. In combinazione con lapse rates intorno ai 6,5K/Km, indici CAPE di 1000-2000J/Kg saranno ampiamente disponibili nelle colline alpine. Il deep layer shear dovrebbe raggiungere i 10-15m/s, permettendo la formazione di numerosi cluster di multicelle, in aumento verso est, dove i valori potrebbero anche superare i 15m/s, aumentando il potenziale per qualche supercella. La minaccia principale saranno i nubifragi, a causa di un vento medio intorno a 5m/s, seguita da grandine di grandi dimensioni dalle celle più forti e meglio organizzate. Non sono esclusi isolati wet downburst, soprattutto con le tempeste che si formano verso sud.

Questo il bollettino emesso da Estofex sul maltempo che colpirà ancora le regioni settentrionali, massima attenzione. Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale, in modo particolare con i nuovi radar meteo aggiornati:

Previsioni Meteo, bollettini, allerte e notizie di scienza con l’APP di MeteoWeb per iPhone e iPad: click qui per scaricarla dall’App Store

Previsioni Meteo, bollettini, allerte e notizie di scienza con l’APP di MeteoWeb per tutti i dispositivi Android: click qui per scaricarla da Google Play

allerta meteo estofex 3 luglio

Fotogallery correlate