Amazzonia, Bolsonaro nega la deforestazione ma l’esperto lo smentisce: “è in costante aumento”

Nella prima metà di luglio è stato distrutto il 68% in più di foresta amazzonica rispetto allo stesso mese dell'anno scorso

MeteoWeb

Il direttore dell’Istituto nazionale di ricerca spaziale del Brasile (Inpe), Ricardo Osorio Galvao, ha replicato all’attacco del presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, secondo il quale sarebbe falso che ci sia stato un aumento della deforestazione in Amazzonia così come divulgato dall’Inpe. Secondo un rapporto dell’Istituto, che attraverso immagini satellitari monitora l’Amazzonia da oltre 30 anni, nella prima metà di luglio è stato distrutto il 68% in più di foresta amazzonica rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. Il capo dello Stato ha detto ai giornalisti che alcuni scienziati non sanno come distinguere tra “gravidanza e legge di gravita’” e che avrebbe convocato Galvao per chiedergli spiegazioni sui dati dell’Inpe. Bolsonaro “in alcune interviste si comporta come se stesse parlando in un bar, facendo allusioni infondate su persone del piu’ alto livello della scienza brasiliana”, ha ribattuto il direttore dell’Inpe, precisando che non si dimettera’. Il paragone tra gravidanza e gravita’ “e’ una battuta che puo’ fare un ragazzo di 14 anni, non un presidente della Repubblica“, ha aggiunto l’esperto.