Diabete, addio alle iniezioni: la Fda approva un farmaco nasale anche per l’ipoglicemia grave

Per chi soffre di diabete negli Usa è arrivato il via libera per il primo trattamento di emergenza per l'ipoglicemia grave senza bisogno di iniezione

MeteoWeb

Negli Usa è arrivato il via libera per il primo trattamento di emergenza per l’ipoglicemia grave senza bisogno di iniezione. E’ a base di glucagone e consiste in una polvere nasale pensata per i pazienti dai 4 anni in su. Ad approvarla è stata la Food and Drug Administration (Fda), agenzia americana che regola i farmaci. L’ipoglicemia grave è un disturbo che colpisce i pazienti diabetici che prendono insulina quando gli zuccheri nel sangue scendono ad un livello tale da provocare confusione o incoscienza.

Ci sono molti prodotti sul mercato per chi ha bisogno di insulina, ma finora, chi soffre di gravi episodi di ipoglicemia, doveva essere trattato con iniezioni a base di glucagone, che devono essere prima mescolate in diversi processi“, precisa Janet Woodcock, direttrice del Centro di valutazione e ricerca sui farmaci dell’Fda. “Con questo nuovo modo di somministrazione – continua – si semplifica il processo, che può essere critico durante un episodio, specialmente quando la persona perde coscienza o ha delle convulsioni“. Questo nuovo farmaco arriverà attraverso un dispensatore monouso e ha l’effetto opposto dell’insulina, ovvero abbassa i livelli di zuccheri nel sangue.