Epidemia di Ebola in Congo: morto il primo paziente a Goma

L'epidemia di Ebola in Congo è la seconda più letale nella storia: la peggiore fu quella del 2014-2016 in Africa occidentale

Il primo paziente diagnosticato per Ebola nella città di Goma, in Repubblica Democratica del Congo, è deceduto: lo ha reso noto il governatore della regione del North Kivu. Si è trattato del primo caso in una grande zona urbana, nel corso di un’epidemia durata quasi un anno. Il paziente morto era un predicatore evangelico che aveva viaggiato da Goma a Butembo, una delle città più colpite dall’epidemia.
Quando ha ricevuto la diagnosi a Goma, è stato rimandato a Butembo, dove si trovano cliniche più attrezzate, ma è morto durante il trasferimento.
Dal 1 agosto sono 1.600 le persone morte per Ebola, dopo che la febbre emorragica si è manifestata in North Kivu e si è diffusa al vicino Ituri.
L’OMS ha dichiarato il caso di Goma un “possibile game-changer” nel contrasto alla malattia.

L’epidemia è la seconda più letale nella storia: la peggiore fu quella del 2014-2016 in Africa occidentale, quando morirono oltre 11.300 persone.