Esplosione Stromboli: la vittima amava il mare e i vulcani, sul corpo un grosso ematoma

Massimo Imbesi, allievo ufficiale di coperta, 35 anni, l'uomo che ieri ha perso la vita a Stromboli, amava il mare e i vulcani

“Finalmente il mare, di nuovo il mare… quello più conosciuto e familiare però, quello che preferisco, quello della Spiaggia di Ponente di Milazzo, quello di casa…“: con queste parole Massimo Imbesi, allievo ufficiale di coperta, 35 anni, commentava su Facebook la foto del proprio attestato conseguito come allievo ufficiale di coperta. L’uomo che ieri ha perso la vita a Stromboli amava il mare e i vulcani.
Il 35enne è stato recuperato e portato a Milazzo, dove viveva: lo ha disposto la magistratura che sta valutando se fare eseguire l’autopsia o se sarà sufficiente l’esame esterno del medico legale.
All’altezza del torace sarebbe stato rilevato un grosso ematoma che forse si sarebbe procurato cadendo violentemente su spuntoni di pietra lavica. La caduta potrebbe essere avvenuta mentre correva per mettersi in salvo o potrebbe essere stata causata da intossicazione da fumo sviluppato dagli incendi.