Lampedusa: intervento dell’Aeronautica Militare per la ricerca di un disperso a Capo Grecale

Aeronautica Militare: attività di ricerca di un uomo disperso sull'isola di Lampedusa, esito negativo

MeteoWeb

Un equipaggio dell’82° Centro C.S.A.R. (Combat Search and Rescue – Ricerca e Soccorso) del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare ha effettuato un’attività di ricerca di un uomo disperso, sull’isola di Lampedusa, decollando dalla base di Trapani Birgi. L’equipaggio, in prontezza d’allarme con elicottero HH139A, ha ricevuto l’ordine di missione dalla Sala Operativa del Rescue Coordination Center di Poggio Renatico. L’elicottero è decollato alle ore 17.40 locali per l’isola di Lampedusa. Atterrato presso l’aeroporto isolano alle 18.35, l’equipaggio ha imbarcato due unità di personale dei Vigili del Fuoco. Il decollo per la zona di ricerca, nella località di Capo Grecale, è avvenuto alle 18.40. “Raggiunta la zona in cinque minuti, l’equipaggio ha sorvolato l’area di ricerca a due distinti livelli di volo, espandendo la zona a tutta la costa settentrionale dell’isola, fino all’estremità meridionale di Punta Sottile e all’entroterra, per massimizzare le possibilità di ritrovamento del disperso“, si spiega in una nota. Alle 19.50 l’elicottero è tornato all’aeroporto dell’isola per effettuare rifornimento di combustibile e rilasciare il personale precedentemente imbarcato. La ricerca ha dato esito negativo. L’equipaggio è rimasto in attesa di ulteriori istruzioni da parte dell’RCC. Alle 21.15 l’elicottero è nuovamente decollato per fare rientro a Trapani Birgi dove è atterrato alle 22.15, riprendendo la normale prontezza SAR Nazionale. “L’82° Centro è uno dei Reparti del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare che garantisce, 24 ore su 24, 365 giorni l’anno, senza soluzione di continuità, la ricerca ed il soccorso degli equipaggi di volo in difficoltà, concorrendo, inoltre, ad attività di pubblica utilità quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati in pericolo di vita ed il soccorso di traumatizzati gravi, operando in qualsiasi condizione meteorologica. Dalla sua costituzione ad oggi, gli equipaggi del 15° Stormo hanno salvato più di 7300 persone in pericolo di vita“.