Maltempo Marche, violento nubifragio a Senigallia: lungomare isolato e allagamenti

Violento nubifragio a Senigallia (Ancona), allagamenti e disagi alla circolazione stradale. Situazione critica sul lungomare

Un violento nubifragio ha colpito Senigallia (Ancona) causando allagamenti e disagi alla circolazione stradale.
Situazione critica sul lungomare, quasi isolato per la chiusura di vari sottopassi. Si registrano varie strade allagate che stanno causando problemi alla circolazione.
Allagati garage e cantine. Anche in centro storico diversi disagi: il corso principale della città si è trasformato in un fiume. In via Cellini sono state segnalate colate di fango a causa dei rigoli d’acqua che scendevano dalla collina.
Il sindaco ha disposto l’apertura del Centro Operativo Comunale (COC).
Barbara, comune dell’entroterra di Senigallia, è rimasto senza corrente per ben 14 ore “dalle 18.20 di ieri alle 08.05 di oggi”, precisa il neo sindaco Riccardo Pasqualini. Il primo cittadino spiega che solo da poche ore la situazione si sta normalizzando ma il disagio e’ stato grande. Barbara e’ stato il solo comune interamente senza luce e corrente, mentre altre realta’, anche vicine, hanno avuto solo momenti di buio o sbalzi di corrente.
Al lavoro personale dei Vigili del fuoco, delle Forze dell’ordine, della Protezione Civile e del Comune per evitare ulteriori disagi.

Danni ingenti all’ospedale della citta’ di Loreto (Ancona) a causa della bufera che ieri ha attraversato le Marche. Il ‘Santa Casa’ ha un’intera ala impraticabile a causa della caduta di 4 alberi secolari, uno dei quali si e’ abbattuto sul gruppo elettrogeno e sul corridoio di accesso al Pat e all’hospice provocandone la distruzione del tetto e delle vetrate. “Siamo molto preoccupati per i danni che il Maltempo ha provocato al territorio – dice il sindaco Paolo Niccoletti – e in particolare per la struttura ospedaliera che risulta tra le piu’ colpite della citta‘”. Niccoletti ha poi evidenziato la vicinanza della Regione Marche: il presidente Ceriscioli si e’ recato nel pomeriggio in visita all’ospedale. “Siamo in attesa di concordare le misure per ripristinare la funzionalita’ dei servizi e aiutare il territorio che ha subito molti danni: sono in corso verifiche proprio in queste ore per valutarne l’entita’. Sono caduti cornicioni e in centro storico danneggiati edifici pubblici e privati

Si inizi da subito a lavorare alla conta dei danni per poi passare immediatamente alla richiesta di stato di calamità“, hanno detto in una nota il senatore Andrea Cangini (Fi) e il capogruppo regionale Jessica Marcozzi (Fi), “a seguito dell’ondata di maltempo abbattutasi sulle Marche nelle ultime ore, si sono registrati ingenti danni a tutti i settori produttivi e ricettivi, da quello balneare con attrezzature e stabilimenti seriamente colpiti dal meteo, con danni che comprometteranno ulteriormente la già fiacca stagione estiva, all’agricoltura con campagne devastate, capannoni e serre distrutti e intere colture spazzate via“. I due esponenti di Forza Italia assicurano inoltre “per quanto di nostra competenza, siamo già pronti a sostenere, nelle sedi opportune, le istanze dei territori e delle categorie produttive, sollecitando rapidi interventi e misure di sostegno economico, per evitare che ancora una volta chi lavora e produce non debba subire, oltre ai danni, anche la beffa di essere lasciato solo dalle istituzioni”.