Maltempo Pescara: il Coc resta aperto. Sindaco: “Siamo rimasti sorpresi, non avevamo avuto nessuna comunicazione”. Scadenza 20 luglio per domanda risarcimenti

"Mercoledì scorso siamo rimasti tutti sorpresi, non avevamo avuto nessuna comunicazione, c'era solo allerta gialla, che si riferisce a temporali ordinari", riferisce il sindaco di Pescara

Il Centro operativo comunale (Coc) di Pescara resta aperto due giorni dopo la violenta ondata di maltempo che ha devastato il capoluogo adriatico e gran parte della fascia costiera abruzzese, conferma il sindaco Carlo Masci. Una decisione legata anche al nuovo avviso di allerta ‘arancione’ diffuso, per sabato 13 e domenica 14, dal Centro funzionale della Regione Abruzzo. “Mercoledì scorso siamo rimasti tutti sorpresi, non avevamo avuto nessuna comunicazione, c’era solo allerta gialla, che si riferisce a temporali ordinari” dice Masci. Il sindaco sottolinea come a Pescara siano stati subito aperti i cantieri per ripristinare le condizioni di sicurezza nelle strade colpite dal nubifragio. “Ci sono quattro imprese private che stanno lavorando con la somma urgenza, tutta la macchina organizzativa è partita subito, dalla sera stessa di mercoledì, e due aree di controllo sono state attivate, nel Coc e in Prefettura”.

Maltempo, l’infernale grandinata di Pescara: un “bombardamento” di chicchi come palle da baseball dal cielo [FOTO e VIDEO]

Ecco come chiedere i risarcimenti

In attesa che si definiscano le procedure da parte della Regione Abruzzo, il Comune di Pescara ha deciso di procedere a una prima ricognizione dei danni subiti dal patrimonio pubblico, dai privati, dalle attività economiche e produttive. La procedura di segnalazione e risarcimento che riguarda anche i danni subiti dalle automobili e dai veicoli. L’avviso e i relativi moduli da compilare sono disponibili sul sito web del Comune e all’Urp. La documentazione va consegnata entro le ore 12 del 20 luglio prossimo. “Nell’incertezza della tempistica degli organi sovraordinati – si legge nell’avviso – i danni devono essere documentati anche mediante materiale fotografico, preventivi di spesa, fatture e altro. In questa fase, meramente ricognitiva, non è richiesta alcuna perizia tecnica giurata. I ripristini e i necessari lavori edilizi di manutenzione ordinaria potranno comunque essere avviati fin da subito, in modo autonomo e a proprie spese. Per quanto concerne i soli lavori di manutenzione straordinaria sarà comunque necessario procedere alla presentazione di apposta Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata (Cila)“. Le domande, complete della documentazione richiesta, dovranno essere presentate presso lo sportello del Protocollo Generale del Comune sito in Piazza Italia 1 (orari: 9:00-13:00 tutti i giorni e pomeriggio mar. e giov. 15:00-17:00) o tramite invio con posta elettronica certificata (pec: protocollo@pec.comune.pescara.it), entro e non oltre le ore 12:00 del giorno 20 luglio 2019 (salvo proroga). Le schede pervenute oltre i termini di scadenza saranno prese in carico con riserva.