Maltempo Trentino: temporali e frane nelle valli Rendena e Fassa, 47 pecore uccise da fulmine

Danni e disagi a causa dei forti temporali che nel pomeriggio si sono abbattuti sul Trentino Alto Adige: torrenti esondati e strade rese impraticabili dalle frane

MeteoWeb

I temporali annunciati nel pomeriggio in Trentino hanno causato danni e disagi soprattutto nelle valli Rendena e Fassa. Le precipitazioni sono iniziate verso le 15 nel Trentino occidentale, con particolare intensità sulle valli di Rabbi e val Rendena, per spostarsi rapidamente sul versante orientale e la val di Fassa. Non si segnalano feriti. Chiusa la statale del passo Pordoi, interessata da una frana sul lato bellunese. Alcuni motociclisti in transito sul Passo  Pordoi sono stati bloccati dalle colate scese sulla strada, e sono stati soccorsi e portati in sicurezza dai vigili del fuoco. Numerosi i torrenti e i piccoli corsi d’acqua che hanno esondato, senza peraltro creare situazioni di pericolo, sottolinea la Provincia. In val Rendena, nella zona di val Borzago, un fulmine ha causato la morte di 47 pecore. Problemi per frane e smottamenti anche in Alto Adige, al passo Carezza.

Forte maltempo e disagi anche sul Passo di Valparola e su quello di Fedaia. Il presidente del Veneto, Luca Zaia, ha allertato la protezione civile, per far fronte alle situazioni di rischio che potrebbero determinarsi nelle prossime ore su altre zone del bellunese, dove ha iniziato a piovere con violenza. Zaia ha inoltre già predisposto il decreto sullo stato di crisi che verrà tenuto “aperto” per contemperare eventuali nuove situazioni che si dovessero verificare.