Kayak si rovescia a Venezia, alpinisti restano bloccati in alta acqua nel cuneese: i danni del maltempo nel nord Italia

Disagi dovuti al maltempo stanno tenendo impegnati i soccorsi in diverse città italiane

MeteoWeb

Sono tutti salvi i sette occupanti del Kayak che nel pomeriggio e’ stato sorpreso dal maltempo nella laguna di Venezia. Secondo una ricostruzione dell’incidente, per il quale sono intervenuti i sommozzatori dei Vigili del Fuoco e la Capitaneria di porto, una ragazza e’ finita in acqua dall’imbarcazione, a causa del forte vento che soffiava sulla Laguna. Uno degli occupanti del natante si e’ tuffato per cercarla senza avvertire gli altri. La giovane nel frattempo si era pero’ rifugiata in un isolotto tra Mazzorbetto e la zona di Tessera, a poca distanza dall’aeroporto. Il giovane che si era tuffato e’ stato a sua volta ripescato dai soccorritori.

Il soccorso alpino piemontese, invece, è arrivato in aiuto di tre alpinisti che, a causa di un forte temporale, sono rimasti bloccati sulla Cima di Nasta, in alta Valle Gesso, nel comune di Valdieri (Cuneo). I due hanno perso la via durante la discesa in corda doppia e sono rimasti incastrati su una cengia. Gli operatori li hanno tratti in salvo non appena e’ diminuita l’intensita’ del temporale. L’eliambulanza del 118 li ha trasportati al rifugio Remondino.

E altri disagi si sono verificati in Piemonte, a Venaria, per il Maltempo che in queste ore si è abbattuto sul Torinese. Numerosi alberi sono caduti in corso Garibaldi e via San Marchese è chiusa da ieri sera a causa del crollo di un grosso tronco. In serata e’ previsto un peggioramento e, su indicazione del commissario prefettizio, dalle 15.30 e’ stato aperto il Coc (Centro operativo comunale) presso la sala del comando di polizia municipale della città.