Maltempo, violenti temporali e bombe d’acqua in Toscana: oltre 100mm di pioggia e temperature crollate a +18°C dove 48 ore fa c’erano +41°C

Danni, allagamenti e bombe d'acqua: il weekend di maltempo è appena iniziato

MeteoWeb

Danni e allagamenti in Valdelsa, in provincia di Firenze, per una bomba d’acqua: in tre ore caduti 108 millimetri di pioggia a Gambassi Terme e a Certaldo come spiega l’Unione dei Comuni dell’Empolese-Valdelsa. Nella frazione di Case Nuove, a Gambassi, è straripato il rio Petroso in una zona di campagna, interessando campi agricoli mentre a Badia a Cerreto alcune famiglie sono bloccate in casa non riuscendo, con i loro mezzi, a muoversi causa gli allagamenti nelle strade vicinali. Interrotta la strada per Montaione e il sindaco di Gambassi Paolo Campinoti, su Facebook, ha invitato i cittadini a non percorrere la provinciale Volterrana.

A Certaldo allagate alcune strade e i sottopassi non sono percorribili. “La situazione è delicata – commenta Giacomo Cucini, sindaco di Certaldo, via Facebook -. Le pompe dei sottopassi cosi’ come quelle in via da Verrazzano funzionano regolarmente, ma il sistema fognario, entrato in pressione, non riesce a ricevere sufficiente acqua. Limitate gli spostamenti”. Sui vari fonti stanno lavorando sia squadre dei vigili del fuoco che del volontariato. In particolare i pompieri, che stanno intervenendo con squadre dai comandi di Empoli e Petrazzi, devono ancora effettuare 50 interventi. Sul posto, si spiega, si sta dirigendo anche anche una squadra del distaccamento di Poggibonsi (Siena).

E violenti temporali si sono abbattuti intorno alle 15 su Arezzo e provincia, in particolare sulla Valdichiana, provocando disagi e allagamenti. I principali sottopassi del capoluogo sono rimasti allagati, decine le chiamate ai vigili del fuoco. Le zone più colpite sembrano quelle di San Zeno alle porte di Arezzo, Alberoro, Manciano e Poggio Ciliegio tra i comuni di Monte San Savino e Castiglion Fiorentino. Strade allagate nella zona di Ripa di Olmo lungo la regionale 71.

Nell’Aretino c’è stata anche una grandinata con chicchi di dimensioni notevoli. Per quanto riguarda il capoluogo, la polizia locale ha invitato a non usare l’auto a causa dei problemi causati dagli allagamenti. In provincia di Firenze, la sala di Protezione civile della Città metropolitana segnala la chiusura strada provinciale 33, in località Greti, nel comune di Greve in Chianti, a causa di detriti in carreggiata e per la caduta di un’albero in strada. “Il personale del Global Service sta intervenendo per risolvere la situazione. Date le condizioni meteo si raccomanda la massima prudenza alla guida“, si legge in una nota della Protezione civile.

Solo giovedì, ovvero due giorni fa, a quest’ora tra Firenze e Prato c’erano +41°C, mentre adesso la colonnina di mercurio ne segna +18°C. Uno sbalzo termico non indifferente le cui conseguenze sono sotto gli occhi di tutti.