Nave incagliata a Chioggia: recupero nel pomeriggio col picco di marea

Nel pomeriggio il recupero della nave mercantile "Amira Joy", rimasta incagliata sul fondale sabbioso all'entrata del Porto di Chioggia (Venezia)

Si procederà dal pomeriggio, con il picco di marea, al recupero della nave mercantileAmira Joy“, rimasta incagliata nel pomeriggio di ieri sul fondale sabbioso all’entrata del Porto di Chioggia (Venezia).
L’imbarcazione, battente bandiera panamense e proveniente dalla Turchia, è lunga 132 metri, e a bordo sono presenti 15 persone.
Due rimorchiatori portuali avevano tentato di disincagliarla fino a sera, con il coordinamento della Sala operativa della Capitaneria, poi con l’abbassamento della marea le operazioni sono state sospese.
Non vi è pericolo – ha precisato  la Capitaneria di Porto di Chioggia – per la sicurezza della navigazione e l’ambiente marino. La Amira Joy viene costantemente monitorata a vista direttamente dalla Sala operativa della Guardia Costiera. E’ stata avviata un’inchiesta amministrativa per accertare le cause e le circostante dell’incidente. Sembrerebbe che durante l’operazione di traino il cavo del rimorchiatore posto a prua della nave si sia rotto.