Ondata di caldo africano, 4° giorno con oltre +30°C a Venezia: disagio fisico intenso e qualità dell’aria scadente fino a sabato

oggi è stato il quarto giorno consecutivo con temperature superiori ai +30°C: previste temperature bollenti e qualità dell'aria scadente fino a sabato 27 luglio

Solo sabato 27 luglio il disagio fisico causato da caldo e umidità, e la concentrazione di ozono nell’aria, diminuiranno nel territorio veneziano. Lo comunica la protezione civile di Venezia sulla base dei dati rilevati dal centro meteo di Teolo dell’Arpav. Secondo i dati disponibili, oggi è stato il quarto giorno consecutivo con temperature superiori ai +30°C, e si parla quindi di “ondata di calore”. Il fenomeno proseguirà anche domani, giovedì 25 luglio, e dopodomani, venerdì 26 luglio, con disagio fisico intenso e qualità dell’aria scadente su tutta la Regione. Sabato 27, invece, è prevista una diminuzione del disagio fisico e delle concentrazioni di ozono. La Protezione civile comunale ricorda che è attivo il “Piano di risposta agli effetti sulla salute delle ondate di calore”, che contiene preziosi consigli sui comportamenti da adottare per difendersi dal caldo. Il Piano è attuato dal Comune di Venezia, Settori Protezione civile e Servizi alla Persona e alle Famiglie, in collaborazione con Azienda Ulss 3 Serenissima.