A Roma, la “Mission Microplastics 2019” per individuare le origini dell’inquinamento da microplastiche nei mari europei

La Mission Microplastics 2019 mira ad individuare le origini dell’inquinamento da microplastiche nei mari europei, attraverso il campionamento e l’analisi delle acque dei 10 suoi principali fiumi, tra cui il Tevere

MeteoWeb

Il prossimo 12 settembre, al Porto Turistico di Roma, a bordo della goletta oceanografica Tara si terrà la spedizione scientifica internazionale “Mission Microplastics 2019”, mirata ad individuare le origini dell’inquinamento da microplastiche nei mari europei, attraverso il campionamento e l’analisi delle acque dei 10 suoi principali fiumi, tra cui il Tevere.

Della missione e dei risultati raggiunti, parleranno Romain Troublé, direttore esecutivo di Tara Ocean Foundation, e Philip Avner, direttore dell’EMBL Roma. Sarà l’occasione per salire a bordo e visitare la goletta impegnata nello studio dell’ecosistema marino per la salvaguardia del nostro pianeta.

Nella spedizione Tara Oceans 2009-2013, che ha visto EMBL coordinatore scientifico, la goletta, solcando mari, oceani e fiumi di tutto il mondo, ha raccolto più di 35.000 campioni biologici per analizzare la presenza di microplastiche e trovare soluzioni all’insidioso inquinamento che influenza gli ecosistemi marini e si trasferisce nella catena alimentare finendo nei nostri piatti.