Sbarco sulla Luna, la Rai omaggia Tito Stagno 50 anni dopo quella storica telecronaca “galattica”

Sbarco sulla Luna, la Rai consegna una targa allo storico cronista Tito Stagno protagonista di quella notte straordinaria

Un’emozione indimenticabile quella della lunga, pionieristica diretta – una maratona di 25 ore di trasmissione – che la Rai trasmise sul primo canale nazionale, 50 anni fa, per l’allunaggio della missione Apollo 11. In occasione delle celebrazioni del “Moon Day” RAI, il Presidente Foa e l’AD Salini hanno invitato Tito Stagno, storico cronista di quell’evento, in Viale Mazzini per un incontro di ringraziamento al quale hanno partecipato anche nove colleghi, rintracciati grazie alla collaborazione di Rai Senior, che all’epoca collaborarono alla realizzazione della trasmissione: Vincenzo Casini, Mixer Video Studio 4 di Teulada a Roma da cui e’ stata trasmessa la diretta; Lino De Seriis, Montatore Cinematografico dallo Studio 3 di Teulada seguiva il montaggio di immagini che provenivano da Huston; Fernando Florio, Mixer Audio dello Studio 4; Norma Gentileschi, Assistente alla regia dello Studio 4; Anita Calvino, segretaria di edizione; Sirio Giovinazzo, Tecnico Audio, impegnato nella diretta esterna di fronte all’Ambasciata degli Stati Uniti;Antonio Lepone, Mixer Audio dello Studio 4; Giuseppe Milea, Tecnico radio collegato dallo studio radiofonico di via Asiago che ospitava i broadcaster internazionali; Claudio Speranza, Operatore di ripresa Studio 4. Gli ospiti, informa l’ufficio stampa della Rai, sono stati ricevuti dal Presidente e dall’AD nella Sala Orsello, al settimo piano di Viale Mazzini, a testimonianza dell’importanza, allora come oggi, del Servizio Pubblico Radiotelevisivo e di tutti coloro che ne fanno parte. Il presidente Foa si e’ augurato che “queste celebrazioni ci consentano non solo di rivivere questi momenti ma di sottolineare, al di la’ del valore simbolico, economico e scientifico dell’impresa, il valore di partecipazione e di identificazione con la Rai e questo accade soprattutto nei momenti storici.” A fargli eco, anche nell’emozione, l’ad Salini per il quale “quello presente oggi e’ il dna della Rai. Da quel giorno la Rai si e’ legata, per me, indissolubilmente a quell’evento. La Rai e’ la luna, la Rai e’ il futuro, la Rai e’ tutti voi”, ha concluso rivolto alla squadra che rese possibile quelle lunghissime e appassionanti ore di diretta. Alla fine dell’incontro Tito Stagno ha ricevuto dai Vertici una targa ricordo RAI.