Spara ai gatti del vicino con una carabina ad aria compressa e ne uccide uno: era infastidito dai miagolii

Ancora violenza gratuita sugli animali. Ancora una volta ad avere la peggio è un animale domestico, vittima della crudeltà umana

Ancora violenza gratuita sugli animali. Ancora una volta ad avere la peggio è un animale domestico, vittima della crudeltà umana. Un 40enne di Calusco d’Adda (Bergamo) è stato denunciato per aver ucciso il gatto del vicino usando una carabina ad aria compressa. L’arma è stata ora sequestrata dagli inquirenti. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri il 40enne, infastidito da tempo a causa dei miagolii dei gatti del vicino, ha deciso di sparare ad uno dei felini uccidendolo. Già in passato l’uomo aveva sparato agli animali, ma erano riusciti a salvarsi.