Spazio: la NASA finanzia un progetto per navicelle stampate in 3D in orbita

La NASA pensa di costruire in orbita parti delle future navicelle: l'Agenzia finanzierà il dimostratore tecnologico "Archinaut One"

Nell’ottica dei futuri viaggi verso Luna e Marte, la NASA pensa di costruire in orbita parti delle future navicelle: a tale scopo l’Agenzia finanzierà con circa 74 milioni di dollari il dimostratore tecnologico “Archinaut One“, in grado di stampare in 3D i componenti di una nave spaziale nell’orbita terrestre.
L’Archinaut One dovrebbe essere lanciato nel 2022.
E’ una tecnologia fondamentale per il ritorno dell’uomo sulla Luna, e in seguito anche su Marte“, ha commentato Jim Reuter della NASA.
Il veicolo dispone di una stampante 3D e di bracci robotici, dispositivi che gli consentono di svolgere una vasta gamma di compiti: dalla riparazione dei satelliti, alla costruzione di strutture.