Spazio: il satellite JUICE inizia il suo viaggio (sulla Terra), la struttura interna pronta per essere trasferita

Airbus sta costruendo la sonda spaziale JUICE (JUpiter ICy Moons Explorer) per conto dell'ESA, per studiare il potenziale delle lune ghiacciate di Giove

MeteoWeb

Airbus Defence and Space ha completato le prime fasi di costruzione della struttura interna del satellite JUICE dell’Agenzia spaziale europea (ESA). Questo segna l’inizio del suo viaggio terrestre attraverso diversi siti Airbus in Europa (Lampoldshausen, Friedrichshafen e Tolosa) in vista della sua integrazione finale.

Airbus sta costruendo la sonda spaziale JUICE (JUpiter ICy Moons Explorer) per conto dell’ESA, per studiare il potenziale delle lune ghiacciate di Giove – Europa, Callisto e Ganimede – di ospitare ambienti che conducono alla vita, come gli oceani del sottosuolo. Allo stesso modo, JUICE effettuerà osservazioni anche sull’atmosfera, la magnetosfera, su altri satelliti e sugli anelli di Giove. In qualità di capocommessa, Airbus è alla guida di un consorzio di oltre 60 aziende in tutta Europa.

La struttura interna o SSTS (Structure, Shielding and Thermal control Subsystem), costruita presso il sito Airbus di Madrid-Barajas, è realizzata in fibra di carbonio ed è composta da un cilindro centrale contenente il carico utile, dei pannelli, due dispositivi di protezione dell’apparecchiatura, il sistema di controllo termico che comprende una rete di radiatori e tubi di calore, isolamento multistrato, nonché altri elementi secondari come 13 supporti progettati tramite produzione additiva. Con una massa di 580 kg, questo componente chiave supporterà i 5.300 kg di peso del satellite (incluse quasi 3 tonnellate di propellenti chimici). La distanza tra Giove e il Sole rende difficile la produzione di energia, per questo motivo il veicolo spaziale è dotato di pannelli solari della superficie di 85 m2, la più grande mai realizzata per una sonda interplanetaria.

Nel maggio 2022, JUICE inizierà il suo viaggio di 7 anni verso Giove, percorrendo oltre 600 milioni di chilometri attraverso lo spazio, prima di completare la sua missione di tre anni e mezzo nel sistema gioviano.