Terremoto M3.9 a Catania: “E’ parte di uno sciame sismico, forse frutto di una frattura interna dell’Etna”

Terremoto Catania: "L'evento sismico di magnitudo 3.9 ha fatto parte di uno sciame sismico che ha riportato una ventina di scosse minori"

Un terremoto magnitudo ML 3.9 si è verificato questa mattina a 1 km sudest da Adrano (Catania), alle 06:38:27, ad una profondità di 18 km. L’evento, avvertito dalla popolazione, è stato localizzato dalla Sala Operativa INGV-OE (Catania).

La scossa ha portato alla sospensione per verifiche all’infrastruttura della circolazione ferroviaria fra Catania centrale Bicocca, sulle linee Messina-Siracusa e Catania-Caltanissetta. Il traffico è già stato riattivato.

L’evento sismico di magnitudo 3.9 della scala Richter ha fatto parte di uno sciame sismico che ha riportato una ventina di scosse minori la più forte di magnitudo 2.1, iniziato nel tardo pomeriggio di ieri“, ha spiegato Eugenio Privitera, direttore della sede catanese dell’INGV. “Lo sciame sismico con molte probabilità è frutto di una fratturazione interna al vulcano, potrebbe essere non legata alla risalita di magma dai condotti intracraterici, ma questo non è possibile dirlo con certezza“.