Vicenza, incendio in azienda di vernici: il livello di benzene è alle stelle

Da due campioni di aria prelevati nella zona di Brendola (Vicenza), il livello di benzene registrato risulta pari a 120 e 115 microgrammi per metro cubo

Questa mattina il Comune di Vicenza ha revocato l’obbligo di tenere le finestre delle case chiuse e di non sostare all’aperto a seguito dell’incendio sviluppatosi ieri in un’azienda di vernici di Brendola.
La decisione è stata presa dopo le indicazioni fornite da Arpav, per quanto riguarda il territorio del Comune di Vicenza.
Proseguono le operazioni dei vigili del fuoco, che hanno lavorato anche nella notte, per spegnere gli ultimi focolai.
Da due campioni di aria prelevati da Arpav nella zona di Brendola, il livello di benzene registrato risulta pari a 120 e 115 microgrammi per metro cubo: i campionamenti sono state eseguiti in due punti di massima ricaduta del fumo dell’incendio e in vicinanza di abitazioni. Per il benzene, precisa l’Arpav, il riferimento normativo per l’aria è di 5 microgrammi al metro cubo, riferito però a una media annuale. Le concentrazioni di altre sostanze organiche volatili, invece, non risultano particolarmente significative.