Villaggio turistico somministrava acqua non potabile: la denuncia dopo i controlli dei NAS

L'acqua servita nel villaggio turistico è risultata essere non idonea al consumo umano per la presenza di batteri

Il NAS di Cosenza, al termine di un’attività di indagine, ha deferito all’Autorità Giudiziaria i legali rappresentanti di un villaggio turistico calabrese.

Nel corso degli accertamenti presso la struttura, infatti, i militari – come si legge in una nota stampa – hanno verificato che i due indagati si approvvigionavano di acqua corrente da due pozzi artesiani abusivi le cui acque, analizzate dal laboratorio dell’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Calabria (ARPACAL) di Cosenza, sono risultate essere non idonee al consumo umano per la presenza di batteri.