Burundi: ritrovato corpo mutilato di 15enne albino

"Il giovane ragazzo albino è stato ammazzato atrocemente, gli assassini gli hanno tagliato la gamba destra al ginocchio, il braccio destro e lingua"

MeteoWeb

Ritrovato mutilato il corpo di un 15enne albino, scomparso da una settimana in Burundi: lo ha reso noto Kassim Kazungu, presidente dell’associazione locale Albinos Without Borders, il quale ha precisato che “il giovane ragazzo albino è stato ammazzato atrocemente, gli assassini gli hanno tagliato la gamba destra al ginocchio, il braccio destro e lingua“. Il cadavere è stato trovato nella zona nordoccidentale del Paese, lungo il fiume Rusizi, al confine con la Repubblica Democratica del Congo, a poca distanza dal villaggio in cui il giovane viveva.

Dal 2008 nel Paese sono state uccise più di 20 persone albine (con pelle, occhi e capelli chiarissimi per un’anomalia genetica caratterizzata da deficienza di pigmentazione melaninica). L’ultimo caso risaliva al 2016, quando il corpo mutilato di una bambina di 5 anni fu trovato dopo un sequestro.

Gli albini sono uccisi regolarmente in vari Paesi africani per la credenza che le parti del loro corpo funzionino come talismani o per usarle in presunti rituali di stregoneria.