Fisica: la supergravità conquista il Breakthrough Prize 2019

"La teoria della Supergravità rappresenta un passo decisivo nella lunga strada per realizzare il grande sogno della fisica teorica del Novecento"

MeteoWeb

Il premio Breakthrough Prize 2019 per la Fisica Fondamentale, dal valore di ben tre milioni di dollari, è stato assegnato ai fisici teorici Sergio Ferrara (CERN e INFN Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – Laboratori Nazionali di Frascati), Dan Freedman (Massachusetts Institute of Technology e Stanford University) e Peter van Nieuwenhuizen (Stony Brook University) per “l’invenzione della supergravità, in cui le variabili quantistiche fanno parte della descrizione della geometria dello spaziotempo“. I vincitori saranno premiati durante una cerimonia che si svolgerà il 3 novembre 2019 presso la NASA in cui saranno premiati anche i vincitori dei Breakthrough Prize in Scienze della vita e Matematica.

Ferrara, Freedman e van Nieuwenhuizen sono gli architetti della supergravità, una teoria molto influente del 1976 che ha integrato con successo la forza di gravità in un particolare tipo di teoria dei campi quantistici (una teoria che descrive le particelle e le forze fondamentali della natura in termini di campi che incarnano le leggi della meccanica quantistica).

La teoria della Supergravità rappresenta un passo decisivo nella lunga strada per realizzare il grande sogno della fisica teorica del Novecento: arrivare a una teoria di campo quantistica, compatibile con la Relatività Generale, in cui vengano trattate in modo unificato le quattro forze fondamentali della Natura, ovvero l’elettromagnetismo, la forza nucleare debole, quella nucleare forte e la forza di gravità” commenta Antonio Masiero, vicepresidente dell’INFN . “Proprio dal lavoro pioneristico del 1976 dell’italiano Sergio Ferrara, dell’americano Dan Freedman e dell’olandese Peter van Nieuwenhuizen” spiega ancora Masiero “ prenderà le mosse qualche anno più tardi la Teoria della Stringhe che rappresenta tuttora il più avanzato tentativo di coronare il sogno di una grande teoria unificata della Natura”.