Meteo Italia, centro/sud nella morsa del caldo africano: +40°C in Umbria, ma incombe il maltempo al Nord

L'Italia è attanagliata nella morsa del caldo africano: l'ennesima ondata di calore è caratterizzata da temperature elevatissime e afa, ma al Nord incombe il maltempo

MeteoWeb

L’Italia è attanagliata nella morsa del caldo africano: l’ennesima ondata di calore è caratterizzata da temperature elevatissime e afa. Oggi le città più calde sono state quelle umbre, con gli oltre 40 gradi a Foligno, Marsciano e Massa Martana. In  base alle rilevazioni del Centro funzionale della Protezione civile regionale, questa è stata finora la giornata più calda dell’estate. A Perugia il termometro ha toccato i 38,5 gradi, a Terni 37,3. Sul fronte delle previsioni meteo per lunedì il cielo si presenterà velato con le temperature che si manterranno sui valori odierni. Previsto un leggero calo per martedì 13 agosto. Fortunatamente nessun picco di ricoveri per il caldo è stato registrato all’ospedale del capoluogo umbro.

Nei prossimi giorni anche al Sud, fino ad ora mantenutosi nella media stagionale, le temperature si alzeranno, in particolare in Puglia, Campania, in tutta l’area ionica e nelle aree interne della Sicilia. Ma l’ondata di calore interesserà tutti i litorali, dove più che il caldo sarà l’umidità a rendere il clima proibitivo. Pure di notte, come detto, la situazione climatica sarà davvero molto pesante, e questo anche nelle ore notturne. Tra domenica e lunedì, soprattutto lungo le coste e nelle grandi metropoli, i termometri difficilmente scenderanno sotto i 25° C. Per una tregua bisognerà attendere martedì e mercoledì: l’aria  fresca arriverà prima al nord per poi diffondersi sul resto del Paese: se tutto va bene, dunque, per Ferragosto il caldo africano avrà quasi abbandonato la nostra penisola.

Al nord, intanto, incombe il maltempo con i prima temporali, con pioggia e grandine, che si sono già abbattuti sul Piemonte.  Danni e allagamenti si sono verificati soprattutto nel torinese: a Chieri, in particolare, è bastata un’ora di pioggia torrenziale per mettere in ginocchio la città. Una tempesta di grandine, acqua e vento che ha allegato le strade e scoperchiato diversi palazzi. Protezione civile, vigili del fuoco e polizia municipale sono a lavoro per mettere in sicurezza la città.