Perché Trump vuole comprare la Groenlandia? Ridicolizzata l’idea del Presidente: “È la prova che è impazzito”

La Groenlandia è la più grande isola del mondo e ora sembra che Trump stia pensando di acquistarla: ma perché è interessato? E cosa ne pensano in Groenlandia, territorio autonomo danese?

MeteoWeb

Il Presidente Donald Trump ha detto di aver discusso l’idea di acquistare la Groenlandia, un territorio autonomo danese, durante cene e incontri con i suoi consiglieri. Ma il Ministero degli Affari Esteri della Groenlandia ha escluso l’idea, dicendo: “Siamo aperti ad affari, non alla vendita”.  Gli ipotetici piani di Trump sono stati scartati anche dai politici in Danimarca. “Deve essere un Pesce d’Aprile… ma totalmente fuori tempo!”, ha twittato l’ex Primo Ministro Lars Lokke Rasmussen.

Il Wall Street Journal (WSJ), che per primo ha riportato la notizia, ha detto che Trump aveva parlato dell’acquisto con “diversi gradi di serietà”. Le fonti citate in altri media differiscono sul fatto se Trump stesse scherzando o stia seriamente pensando di espandere il territorio americano. La Casa Bianca non ha commentato la notizia.

Dove si trova la Groenlandia?

La Groenlandia è la più grande isola del mondo (dopo l’Australia, che è definita come un continente). È un territorio autonomo danese, posizionato tra il Nord Atlantico e l’Oceano Artico. Ha una popolazione di circa 56.000 persone concentrate intorno alla costa. Quasi il 90% sono indigeni groenlandesi Inuit. Ha un autogoverno limitato e un proprio parlamento. Oltre l’80% dell’isola è coperto da una calotta di ghiaccio. Si teme che il riscaldamento globale sia responsabile della sempre più veloce fusione della copertura di ghiaccio, ma ha anche aumentato l’accesso alle sue risorse minerali. Il Premier della Groenlandia, Kim Kielsen, non ha commentato pubblicamente la notizia sulle idee di Trump.

Perché dovrebbe interessare a Trump?

upernavik groenlandia
Upernavik

Secondo quanto riportato, Trump è interessato alla Groenlandia, in parte, per le sue risorse naturali, come carbone, zinco, rame e ferro. Ma sebbene sia ricca di minerali, la Groenlandia dipende dalla Danimarca per due terzi delle sue entrate di bilancio. Ha alti tassi di suicidio, alcolismo e disoccupazione.

Due persone informate sull’argomento hanno dichiarato al New York Times che il Presidente è interessato anche al “valore di sicurezza nazionale” della Groenlandia grazie alla sua posizione. Gli Stati Uniti considerano da tempo l’isola come strategicamente importante e hanno stabilito una base radar lì all’inizio della Guerra Fredda. Il Rappresentante Repubblicano Mike Gallagher ha descritto le presunte idee di Trump come una “mossa geopolitica intelligente”. “Gli Stati Uniti hanno un valido interesse strategico per la Groenlandia e questo dovrebbe essere assolutamente sul tavolo”, ha twittato.

La Groenlandia è in vendita?

trump groenlandiaIl Ministero degli Esteri della Groenlandia ha indicato che l’isola non è sul mercato. “La Groenlandia è ricca di preziose risorse come i minerali, l’acqua e il ghiaccio più puri, risorse ittiche, prodotti ittici, energia rinnovabile ed è una nuova frontiera per il turismo d’avventura. Siamo aperti agli affari, ma non alla vendita”, riporta una dichiarazione del Ministero degli Esteri. Anche Aaja Chemnitz Larsen, membro del Parlamento, ha scartato il presunto interesse di Trump. “No grazie, a Trump che vuole comprare la Groenlandia!”, ha scritto su Twitter, aggiungendo che “una partnership migliore e più equa con la Danimarca” è la via da seguire.

AFP/LaPresse

I politici in Danimarca hanno ridicolizzato l’idea di una possibile acquisizione da parte degli USA. “Se ci sta davvero pensando, allora questa è la prova finale che è impazzito, ha detto Soren Espersen, portavoce degli affari esteri del partito populista Danish People, all’emittente nazionale DR. “Il pensiero della Danimarca che vende 50.000 cittadini agli Stati Uniti è completamente ridicolo. Tra tutte le cose che non succederanno, questo è la più improbabile. Dimenticatela”, ha scritto su Twitter il deputato conservatore danese Rasmus Jarlov.

Il WSJ ha riportato che non è chiaro come gli USA acquisterebbero la Groenlandia, se Trump fosse serio. Il Primo Ministro danese, Mette Frederiksen, non ha commentato la notizia. Dovrebbe visitare la Groenlandia questo mese. Trump dovrebbe visitare la Danimarca a settembre, ma non ci sono indicazioni sul fatto se la possibile acquisizione della Groenlandia sia sull’agenda.

I Paesi possono acquistare dei territori?

LaPresse/Reuters

Storicamente, i Paesi hanno acquistato territori non solo attraverso le conquiste militari ma anche attraverso accordi finanziari. Sotto il cosiddetto “Acquisto della Louisiana del 1803”, gli USA acquistarono circa oltre 2,1 milioni di chilometri quadrati di terra dalla Francia per 15 milioni di dollari. Nel 1867, gli USA raggiunsero l’accordo con la Russia per acquistare l’Alaska per 7,2 milioni di dollari. Gli Stati Uniti, poi, acquistarono le Indie Occidentali Danesi nel 1917 e le rinominarono Isole Vergini americane.

Tuttavia, Joseph Blocher, professore di diritto, nel 2012 ha scritto che “il mercato del territorio sovrano sembra essersi prosciugato. A dire il vero, c’è ancora un mercato attivo per gli interessi dei proprietari nei terreni pubblici… Ma i confini – il territorio sovrano, piuttosto che la proprietà – non sembrano essere in vendita. Il territorio sovrano è stato comprato e venduto per gran parte della storia americana. Ma attualmente non esiste un simile mercato”.

Gli USA hanno mai tentato di comprare la Groenlandia prima d’ora?

Trump non è il solo Presidente USA ad aver avuto l’interesse nell’acquisto della Groenlandia. Nel 1946, Harry Truman ha offerto alla Danimarca 100 milioni di dollari per il territorio. In precedenza, aveva giocato con l’idea di uno scambio di terra con l’Alaska per le parti strategiche della Groenlandia, secondo Associated Press.