Ponte Morandi, Conte: “Genova oggi è simbolo della volontà di rinascita”

Il premier Giuseppe Conte presente alla commemorazione delle 43 vittime del ponte Morandi

MeteoWeb

Genova oggi è simbolo della volontà di rinascita“: lo ha dichiarato il premier Giuseppe Conte in occasione della commemorazione delle 43 vittime del ponte Morandi. “La ricostruzione è cominciata. Il nuovo ponte dovrà essere percorribile nell’aprile nell’anno prossimo. Ringrazio tutti per il lavoro fatto insieme. Il ponte rappresenterà il simbolo della rinascita“.
Genova precipitata nell’ora più buia ha riacceso la luce e ridato speranza a un Paese intero“.
Rivolgo un commosso pensiero a tutti i genovesi e in particolare ai familiari delle 43 vittime oggi riuniti qui per questa dolorosa commemorazione. La presenza delle istituzioni testimonia la vicinanza di una nazione intera. Non abbiamo dimenticato“.
Un anno fa – ha aggiunto Conte – ero qui attonito, e lanciai un monito: non lasceremo sola Genova. Quel monito è diventato impegno e si è concretizzato in un percorso che giorno dopo giorno ha spinto Genova sulla via della rinascita. Oggi il simbolo della tragedia non esiste più, al suo posto nascerà un ponte più sicuro. Il cantiere è attivo 7 giorni su 7 e secondo le previsioni il ponte, il cui progetto è stato donato alla città da Renzo Piano, sarà percorribile ad aprile 2020“.