Previsioni Meteo 12-13 Agosto: giornate infuocate con punte di +42°C, temporali sulle Alpi [MAPPE e DETTAGLI]

Previsioni Meteo: il 12 e 13 Agosto caldo intenso ovunque, martedì possibile sconfinamento temporalesco. Ecco tutti i dettagli

MeteoWeb

L’Italia si prepara all’infuocata nordafricana. Naturalmente stiamo avvertendo tutti un caldo che da qualche giorno ha preso piede sul Paese, facendo registrare già valori di tutto rispetto: fino a +38°C/+39°C appena ieri su alcune pianure meridionali e insulari, localmente anche del Centro Nord. Ma si andrà oltre…!

L’inizio settimana prossimo sarà incandescente. I modelli continuano a propinare, oramai con dati piuttosto verosimili, l’arrivo di termiche importanti alle quote medio-basse atmosferiche: a quella convenzionale di 850 hpa, circa 1500 m, sono attese isoterme sui +25/+26°C. Per di più, i valori geo-potenziali alle medie e alte quote, 500 hpa (intorno ai 5000 m) si configurano piuttosto alti, sui 592 dam, proiezione già di qualche giorno fa e rimasta invariata anche all’ultima corsa odierna. Insomma, struttura anticiclonica a cuore caldo davvero di portata eccezionale e, se si considera che essa prenderà piede in una fase barica già caratterizzata da valori medio-alti, con tanto caldo e stabilità, raggiungere termiche localmente over 40°C per 2/3 giorni è quasi inevitabile.

Quando e dove farà più caldo?

Sulla tempistica, va detto che solo la giornata odierna, Venerdì 9 agosto, potrà presentare qualche termica relativamente meno calda, con massime che potrebbero non superare i +37°C (o qualche punta oltre solo isolatamente) e previste mediamente tra +31°C e +35°C in pianura. Già domani, sabato 10, le punte massime potrebbero lievitare di 1-2°C sulle pianure centro-meridionali e sulle isole maggiori. 

Ma la fase clou dovrebbe cominciare proprio da domenica 11, per poi raggiungere l’apice tra lunedì 12 e martedì 13 agosto. Queste ultime due le giornate più roventi, quando potranno effettivamente concretizzarsi punte estreme diffuse di +38/+40°C sulle pianure centro-meridionali, magari +37/+39°C anche sulle pianure del Nord, specie dell’Emilia-Romagna, fino a punte di +42°C o oltre sul Tavoliere delle Puglie e pianure orientali lucane.

Piogge e temporali

Come anticipavamo nei titoli, tuttavia, non sarà solo caldo. Le aree più settentrionali del Paese, soprattutto quelle alpine e prealpine, contemporaneamente alla lingua di fuoco nordafricana  che agirà sul resto del territorio, verranno interessate da un flusso instabile atlantico che porterà una fase temporalesca localmente anche intensa.

Particolare attenzione, dalla notte su Lunedì 12 e per il corso di lunedì stesso, per le aree alpine e prealpine soprattutto del Piemonte, Valle d’Aosta, magari del Nordovest Lombardia, dove i dati attuali esaminati indicano possibilità di forti moti convettivi con rischio di temporali anche violenti. Temporali diffusi anche sul resto di Alpi e Prealpi, occasionalmente sconfinati sulle medie e alte pianure.

Per la giornata di martedì 13, saranno possibili sconfinamenti instabili verso l’Emilia-Romagna e la Toscana, anche qui con locali rovesci o temporali sparsi.