Previsioni meteo: moderata alta pressione, ma ancora diffusa instabilità con temporali [DETTAGLI e MAPPE]

Previsioni meteo: campo barico in temporanea ricucitura, ma alle quote medie insiste una moderata circolazione vorticosa che incentiva diffusi temporali pomeridiani. Vediamo le aree più colpite

MeteoWeb

Le condizioni bariche per oggi, come del resto anche nei giorni passati, continuano a essere all’insegna di una moderata alta pressione sul bacino centrale del Mediterraneo, tuttavia scalfita da disturbi vorticosi in quota i quali hanno determinato una accesa instabilità temporalesca nei giorni passati e, diffusa, ancora oggi. Naturalmente si tratta di instabilità ancora una volta circoscritta essenzialmente ai rilievi, salvo qualche sconfinamento sulle pianure circostanti e occasionalmente su qualche costa.

Situazione ed evoluzione

In queste ore mattutine, la nuvolosità più intensa la ritroviamo sul basso Tirreno, soprattutto in mare, di fronte alle coste campane, con qualche rovescio o temporale.  Localmente addensamenti anche verso l’Ovest Campania, con qualche fenomeno anche qui. Altre nubi diffuse sul Canale di Sicilia e sulla Sicilia stessa, con locali addensamenti e occasionali fenomeni localizzati.

Nubi irregolari anche su Centro Est Alpi e sul basso Lazio con qualche addensamento, ma scarsi fenomeni; altrove sole prevalente o poche nubi localizzate.

Per il corso del pomeriggio, ancora una volta si incentiverà l’instabilità convettiva soprattutto a ridosso dei rilievi appenninici e su quelli della Sicilia centro-orientale. Nella cartina pioggia, abbiamo evidenziato in verde le aree dove maggiormente potranno essere presenti nubi, localmente associato a qualche precipitazione. Queste, talvolta potranno essere sotto forma di rovescio breve, in qualche caso anche di temporale più sostanzioso ma, su questi settori, sono computate anche ampie aree asciutte e con soleggiamento.

Nelle aree circoscritte in arancio, invece, le occasioni per rovesci e temporali saranno maggiori con possibili fenomeni anche più intensi, localmente forti. In linea di massima, questi settori dovrebbero corrispondere ai rilievi centro-orientali siciliani, a quelli lucani, specie del Potentino, localmente campani, tra Beneventano e Avellinese, ai rilievi centrali, tra Umbria, Lazio, Abruzzo e Ovest Marche e alle aree interne sarde. Relativamente si settori alpini e prealpini, addensamenti con temporali più forti sono attesi tra Nord Veneto ed Est Trentino-Alto Adige, anche sui settori nordoccidentali del Trentino-Alto Adige. Temporali localmente più intensi anche sulle Alpi occidentali, tra quelle del Cuneese, Torinese, del Biellese e fino alla Valle d’Aosta.

Nell’ambito di queste aree ne abbiamo evidenziato, altresì, qualcuna contrassegnata in rosso ove maggiore potrebbe essere la possibilità di fenomeni forti o violenti, magari a carattere di nubifragio.  Questi fenomeni più importanti potrebbero interessare le aree comprese tra il Reatino, il Sud Est Perugino, il Ternano, il Centro Nord Aquiliano, localmente l’Ovest Teramano e l’Ovest Anconetano.

Altro focus possibili temporali forti o localmente violenti su Centro Est Sicilia, essenzialmente sui rilievi tra le province di Caltanissetta, Enna, aree interne del Catanese e localmente del Messinese sudoccidentale e meridionale. Sul resto del Paese, tempo in prevalenza asciutto e più ampiamente soleggiato salvo sconfinamenti locali di possibili fenomeni, ma a carattere isolato.

Temperature

Per oggi non si vedono sostanziali scostamenti dei valori termici rispetto a quelli rilevati negli ultimi giorni. Essi si manterranno sopra la media di qualche grado raggiungendo spesso, nelle punte massime, +31°C/+32°C sulle pianure del Nord, fino a +33°C su quelle centrali, localmente +34°C sulle pianure della Lucania sudorientale, essenzialmente sul Materano.  I valori medi, invece, sulle coste e altre pianure a esse più prossime, saranno generalmente compresi tra +27°C e +31°C.