Previsioni Meteo: oggi temporali più estesi, colpiti anche l’Appennino e le isole maggiori [MAPPE e DETTAGLI]

Previsioni Meteo: Piemonte sempre in "pole" con i temporali, ancora forti stamani. Rovesci su Milano, tra Emilia-Romagna e Veneto

MeteoWeb

L’atmosfera inizia a farsi instabile e a più vasta scala sul territorio. Naturalmente c’è una ragione e va rinvenuta in un parziale cedimento del promontorio anticiclonico. Non si tratta di un cedimento importante, la struttura di per sé tiene ancora abbastanza bene, tuttavia alle quote medie dell’atmosfera è riuscita a isolarsi una debole “goccia più fresca”, conseguenza del cavo d’onda più pronunciato concretizzatosi nelle ultime ore tra Baleari e Golfo del Leone. 

Questa circolazione instabile in quota è stata la responsabile del maltempo a tratti forte o molto forte su alcuni settori del Nord, nel corso della giornata di ieri, soprattutto nelle ore tarde serali, e notturne trascorse. “La goccia”, in queste ore mattutine, più prossima al Nord-Ovest italiano, specie al Piemonte, sta ancora producendo forti rovesci e temporali tra il Cuneese e il Torinese, altri sparsi tra Milano e Bergamo. Un’accesa instabilità riguarda anche il Centro Est dell’Emilia-Romagna, il settore Nord dell’Appennino toscano e il Veneto meridionale e orientale, anche qui con rovesci e temporali diffusi, sino localmente all’alto Adriatico e alla Venezia Giulia.

Evoluzione per oggi

La “goccia fresca” in quota, avanzerà progressivamente dal Golfo del Leone verso la Sardegna nel corso delle ore pomeridiane, innescando un’accesa attività temporalesca sull’isola. In particolare, temporali anche di forte intensità sono attesi sul Sassarese centro-orientale e sul Nordovest Nuorese, occasionalmente aree occidentali di Olbia Tempio. Attenzione a possibili temporali violenti su queste aree con rischio nubifragi, colpi di vento intensi e anche grandinate. Temporali più irregolari e sparsi, ma frequenti anche sul resto dell’isola, specie sul Medio Campidano, sul resto del Nuorese e sui settori interni dell’Ogliastra, in particolare settentrionali.

Per quanto riguarda i settori peninsulari, attività temporalesca più diffusa in Appennino, in particolare sulle aree interne toscane-umbre, ma anche su quelle laziali orientali, specie del Reatino, sul Sudest Marche e diffusamente sui rilievi abruzzesi. Possibili fenomeni localmente violenti anche su questi settori con rischio nubifragi, folate di vento intense e grandinate.

Rovesci e temporali irregolari tra Centro Ovest Molise, Est/Nordest Campania e più occasionali sui rilievi tra Lucania e Calabria. Qualche temporale sparso anche sulle aree interne siciliane. Fenomeni più irregolari sul Sud Appennino e in Sicilia ma anche qui, specie sulle aree di primo innesco, potranno essere di forte intensità.

Temperature

Le temperature di oggi sono attese in calo di 1/2° al Nord e anche su buona parte del Centro, pressoché stazionarie e ancora piuttosto calde, invece, al Sud e sulla Sicilia. Su questi settori meridionali, i valori massimi potranno ancora approssimarsi ai +37°C nelle punte estreme o localmente qualche decimo oltre,  mentre quelli medi saranno compresi in pianura sui +32/+36°C, meno, naturalmente, sulle coste; massime sui +30/+35°C sulle pianure del Centro e in Sardegna, tra +25°C e +30°C al Nord.