Previsioni Meteo Settembre, la tendenza mensile: piogge sopra norma su parecchie regioni?

Previsioni Meteo Settembre: temperature intorno alle medie o con poche variazioni. Atlantico mediatore tra il fronte subtropicale caldo e le prime discese di aria fredda. Vediamo una possibile evoluzione

MeteoWeb

Previsioni Meteo Settembre – Diamo uno sguardo con questo editoriale al prossimo mese di settembre, quello che segnerà il passaggio di consegne tra la stagione estiva oramai in declino e quella autunnale. Naturalmente, ricordiamo che queste indagini sul lungo periodo non hanno una valenza previsionale. Esse si basano su calcoli modellistici a lunga gittata, in fase ancora sperimentale che, tuttavia, hanno dimostrato di riuscire a cogliere in diverse occasioni le linee bariche prevalenti anche a oltre un mese.

Ebbene, sintetizzando tutte le simulazioni modellistiche da noi esaminate, abbiamo in qualche modo dedotto due caratteristiche essenziali che potrebbero contraddistinguere il prossimo mese: 1- una prima, riguarda l’aspetto termico, in riferimento al quale ci sono condizioni affinché il bilancio generale mensile, non veda grossi spostamenti rispetto ai valori propri stagionali; quindi, un mese di settembre che si prospetta sostanzialmente con temperature nella norma, significando ciò, poche occasioni per ingresso di correnti fredde settentrionali e poche anche per l’avvezione di masse d’aria calda dal Nord Africa;

2- una seconda, circa l’aspetto piogge, riguarda il possibile surplus pluviometrico su alcune regioni italiane.

Il quadro barico generale, infatti, come prospettato nell’immagine in evidenza, comporterebbe una media circolazione atlantica, abbastanza frequentemente anche instabile, con il centro motore spesso collocato sull’asse iberico-francese.

Un tipo di circolazione che avrebbe, per diverse fasi, connotati quasi autunnali, all’insegna di correnti umide e instabili atlantiche in ingresso sul bacino centro-settentrionale del Mediterraneo dai settori occidentali, quindi dalla Spagna, Baleari e Golfo del Leone.

I settori italiani esposti più direttamente a questo tipo di circolazione instabile sarebbero quelli settentrionali in genere e dell’alto Tirreno. Su queste aree, circoscritte in cartina con colorazione verde, potrebbero aversi piogge e temporali ricorrenti, a tal punto da far prospettare localmente accumuli di pioggia sopra i quantitativi medi previsti per settembre.

Sul resto del Paese abbiamo stimato una prospettiva di bilancio pluviometrico più o meno nella media, quindi precipitazioni sostanzialmente tipiche del periodo settembrino, con azione atlantica spesso più ostinata e sconfinamento dei flussi instabili anche verso le aree centro-meridionali. 

Questo il quadro di massima secondo i primi dati stagionali sul prossimo mese. Naturalmente gli scenari potranno cambiare e per questo monitoreremo costantemente i dati sul lungo termine, apportando periodicamente eventuali conferme o rettifiche a questa tendenza.