‘Mare sicuro 2019’: 94 denunce dalla Guardia Costiera

Sono state 94 le persone denunciate per reati di natura penale e 1.506 le sanzioni amministrative elevate durante l'operazione "Mare Sicuro 2019"

MeteoWeb

Sono state 94 le persone denunciate per reati di natura penale e 1.506 le sanzioni amministrative elevate durante l’operazione “Mare Sicuro 2019” disposta durante la stagione estiva dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera a tutela delle attività balneari e di diporto. Sono stati complessivamente 15.619 i controlli effettuati in materia di pesca, ambiente, diporto, occupazione abusiva di demanio marittimo, intralcio alle attività portuali e inosservanza delle norme sul traffico mercantile. Oltre 500 sono stati i militari impiegati dalla Direzione marittima di Catania lungo il litorale che va da Scoglitti (Ragusa) fino a Santo Stefano di Camastra (Messina) per rendere più sicura la fruizione delle spiagge e del mare da parte degli bagnanti, che hanno soccorso 109 persone in difficoltà e 49 imbarcazioni in avaria. Tra le attività svolte l’evacuazione di 209 bagnanti, fra cui un centinaio di bambini, in occasione dell’incendio divampato alla Plaia di Catania lo scorso 10 luglio. L’attività ispettiva svolta a tutela delle risorse ittiche con controllo della filiera della pesca, con particolare riguardo al contrasto all’utilizzo di reti da posta derivanti del tipo spadare ha portato al sequestro di circa 20 km di reti illegali. Infine “l’emergenza Stromboli“, ancora in essere, con unità navali pronte ad attivarsi h24 in caso di necessità di evacuazione.