Montagna: ritrovato escursionista disperso sul Monte Baldo

Un escursionista 40enne nel tardo pomeriggio di ieri si era perso sul Monte Baldo. Era partito a piedi da Cassone

MeteoWeb

Ritrovato nella notte l’escursionista che nel tardo pomeriggio di ieri si era perso sul Monte Baldo.
Partito a piedi da Cassone, il 40enne di Arco (TN), aveva raggiunto l’Eremo di San Benigno e Caro. L’uomo si era poi inoltrato in una valle laterale, aveva camminato a lungo fino a che era rimasto bloccato senza orientamento e, ha chiamato il 112. Agli operatori aveva detto di essersi inoltrato a sinistra rispetto all’Eremo e di trovarsi sopra una cascata.
Dodici componenti del Soccorso alpino e speleologico di Verona si sono portati sul posto e dopo aver intuito dalle informazioni ricevute che l’uomo potesse trovarsi in Val Torrente, una squadra è salita a piedi all’Eremo, mentre altre squadre hanno percorso con due mezzi fuoristrada la ripida forestale da Malcesine fino a Malga Fiabio, da dove si sono poi incamminati in Val Torrente, vallata priva di una rete di sentieri segnalati. I soccorritori hanno individuato il quarantenne in una diramazione laterale della valle: dopo averlo raggiunto, sono tornati all’Eremo sotto la pioggia per poi riaccompagnarlo dai familiari.