Monte Bianco, ghiacciaio a rischio crollo: al via l’installazione del radar

In corso le operazioni di installazione del radar per il monitoraggio del ghiacciaio di Planpincieux, sul massiccio del Monte Bianco, a rischio crollo

MeteoWeb

Sono iniziate questa mattina le operazioni di installazione del radar per il monitoraggio del ghiacciaio di Planpincieux, sul massiccio del Monte Bianco, che rischia di crollare sulla Val Ferret.
I tecnici della Regione Valle d’Aosta stanno effettuando le operazioni preliminari per il posizionamento: si tratta di una tecnologia – utilizzata già da una decina d’anni per il controllo di alcune frane – che è in grado di percepire movimenti molto lievi, anche di un decimo di mm, in qualsiasi condizione di visibilità.
La massa in bilico che potrebbe collassare a breve è di 250mila metri cubi.

L’attenzione su questo ghiacciaio è attiva fin dal 2012. In questi ultimi tempi è aumentata notevolmente la velocità di spostamento e la dinamica del collasso è legata in gran parte alla quantità’ di acqua che si trova alla base del ghiacciaio,” ha spiegato il glaciologo Fabrizio Troilo.

La situazione “la stiamo seguendo insieme alla regione ma là l’elemento è simbolico; si tratta di un problema che riguarda i ghiacciai. C’è una situazione preoccupante dei ghiacciai che ci parla di un’emergenza climatica“, ha affermato il ministro dell’Ambiente, Sergio Cost, a margine della presentazione del rapporto Anci Conai. Sul Monte Bianco “è una questione di protezione civile se ci riferiamo alla vicenda del rischio di calamità naturale,” conclude il ministro.